Ricerca personalizzata

Archivio

Followers

11 novembre 2013

Si uccide un detenuto a Torino. E’ il 43esimo suicidio del 2013

CarcereAncora un suicidio nelle carceri italiane. Un detenuto algerino di 25 anni si è impiccato nella sua cella alle Vallette di Torino. Doveva scontare una pena per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, con fine a giugno 2014. Per uccidersi ha usato un lenzuolo appeso a una grata.

Leo Beneduci, segretario nazionale Osapp(sindacato polizia giudiziaria), ha dichiarato “Si tratta del 43esimo suicidio in carcere dall’inizio dell’anno e del 139esimo decesso avvenuto in relazione all’attuale situazione carceraria nazionale. Sono 21 mila i detenuti in eccesso, 8 mila i poliziotti in meno del fabbisogno”.

2 commenti:
Write commenti
  1. E pensare che in Svezia devono addirittura venderle perché i detenuti stanno diminuendo...
    http://www.italia24ore.it/201311121121/esteri/paradosso-carceri-mentre-in-italia-sono-sovraffollate-in-altri-paesi-si-chiudono-perche-non-ci-sono-detenut.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La Svezia non accoglie chiunque. In Italia ci sono molti detenuti stranieri. Senza contare che nel nostro Paese vengono costruite nuove strutture che non vengono mai inaugurate.

      Elimina

I commenti non inerenti al post, pieni di spam o diffamatori verranno cancellati senza ulteriori avvisi.

Iscriviti alla Newsletter

Ricerca personalizzata