Ricerca personalizzata

Archivio

Followers

23 aprile 2014

Arriva il decreto per il taglio Irpef

Matteo RenziArriva il decreto per ridurre l’Irpef nel 2014. Lo sconto sarà di 640 euro, 80 al mese fino a dicembre, per i contribuenti con reddito fino a 24 mila euro. Esclusi gli incapienti(chi non paga Irpef perché le detrazioni superano il dovuto). Da 24.000 a 26 mila euro il bonus decresce fino a zero.

Nel testo finale salgono a 240 milioni di euro(erano 200) i tagli ai ministeri e viene inclusa anche la presidenza del Consiglio. Dalla lotta all’evasione fiscale il governo punta a conseguire un incremento di almeno 2 miliardi di euro di entrate rispetto al 2013 quando gli incassi si attestavano a 13 miliardi. Sui risultati rapporto alle Camere entro 2 mesi. Dal primo luglio scatta l’aumento dal 20% al 26% dell’aliquota sulle rendite finanziarie che interesserà anche i dividendi staccati successivamente, le plusvalenze di azioni e fondi, nonché interessi su conti correnti e depositi postali. L’aumento non tocca i titoli di Stato, come Bot e Btp. Taglio dei costi operativi per le società partecipate dallo Stato(escluse le quotate) del 2,5% nel 2014 e del 4% nel 2015. Confermato il taglio da 150 milioni alla Rai con la possibilità di “cedere sul mercato quote di società partecipate, garantendo la continuità del servizio erogato”.

Nessun commento:
Write commenti

I commenti non inerenti al post, pieni di spam o diffamatori verranno cancellati senza ulteriori avvisi.

Iscriviti alla Newsletter

Ricerca personalizzata