Ricerca personalizzata

Archivio

Followers

26 aprile 2014

Vauro difende la Costituzione e attacca Napolitano

Vauro

L’Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali”. E’ l’articolo 11 della Costituzione italiana, quello menzionato da Vauro Senesi ieri(25 aprile) a “Otto e Mezzo” per attaccare Giorgio Napolitano. Cosa ha fatto il nostro “caro” presidente?

In occasione della Festa della Liberazione, Napolitano ha dichiarato: “È necessario guardare alle esigenze di bilancio, ma sulla spesa per la difesa non ci possono essere decisioni sommarie. Si devono dunque soddisfare esigenze di rigore e di crescente produttività nella spesa per la difesa, senza indulgere a decisioni sommarie che possono riflettere incomprensioni di fondo e perfino anacronistiche diffidenze verso lo strumento militare, vecchie e Giorgio Napolitanonuove pulsioni antimilitariste”.

Questa cosa ha fatto andare su tutte le furie Vauro. Il vignettista ha detto: “Il presidente della Repubblica dovrebbe essere il garante della Costituzione, non dire che il nemico è l’anacronistico antimilitarismo. Ma l’anacronistico antimilitarismo è quello che è nell’articolo 11 della Costituzione: l’Italia ripudia la guerra. Questo presidente tradisce letteralmente lo spirito della Costituzione e lo spirito della Resistenza”. Guarda il video.

Nessun commento:
Write commenti

I commenti non inerenti al post, pieni di spam o diffamatori verranno cancellati senza ulteriori avvisi.

Iscriviti alla Newsletter

Ricerca personalizzata