Ricerca personalizzata

Archivio

Followers

31 maggio 2014

Fisco: Reddito sotto i 20 mila euro per taxi, bar e gioiellerie

Modello 730Il Ministero delle Finanze e dell’Economia ha pubblicato le dichiarazioni dei redditi del 2013, per l’anno di imposta 2012. L’applicazione degli Studi di settore nel 2012 ha riguardato circa 3,7 milioni di soggetti(per il 65% persone fisiche), con un aumento del 6,3% rispetto all’anno precedente, principalmente dall’ingresso dei soggetti fuoriusciti dal vecchio regime dei minimi(in vigore fino al 2011), che escludeva l’applicazione degli Studi di Settore.

Nonostante la crescita del numero dei contribuenti, il reddito totale dichiarato, pari a 100 miliardi di euro, registra comunque una diminuzione(-5,8% rispetto al 2011) ascrivibile alla forte contrazione dell’economia registrata nell’anno(il PIL è risultato in flessione del 2,4%). L’82,7% dei 41,4 milioni di contribuenti detiene prevalentemente reddito da lavoro dipendente o pensione e solo il 6,1% ha un reddito derivante dall’esercizio di attività d’impresa o di lavoro autonomo, in linea con l’anno precedente. Il reddito medio dichiarato è risultato pari a 25.700 mila euro per le persone fisiche(-8,1% rispetto al 2011), 35.900 euro per le società di persone(-6,4%) e 23.600 euro per le società di capitali ed enti(-26,3%).

Sono circa 5,4 milioni i contribuenti che hanno presentato la dichiarazione IVA per l’anno d’imposta 2012, con un aumento del numero dei contribuenti(6,1%) imputabile principalmente ai soggetti che fuoriusciti dal vecchio regime dei minimi(in vigore fino al 2011) che erano esonerati dagli adempimenti IVA. Dai dati incrociati risulta che i dipendenti di società di capitali sono il 55% e guadagnano 7 volte meno dei datori di lavoro. Nel 2012 vi sono stati 93 mila lavoratori dipendenti in meno e 140 mila pensionati in più. Tra le categorie che hanno dichiarato meno di 10 mila euro nel 2012 ci sono sarti, estetiste, calzolai, ma anche cartolai, e profumieri. Per taxi, bar, pasticcerie e gioiellerie, così come oreficerie, parrucchieri, agenzie immobiliari e alberghi le dichiarazioni dei redditi non arrivano ai 20 mila euro. Il reddito più alto è tra i professionisti(43.400 euro), il più basso è nel commercio(17.200).

Nessun commento:
Write commenti

I commenti non inerenti al post, pieni di spam o diffamatori verranno cancellati senza ulteriori avvisi.

Iscriviti alla Newsletter

Ricerca personalizzata