Ricerca personalizzata

Archivio

Followers

11 giugno 2014

Arrestato Danielino di Gomorra - La Serie

Danielino con CiroGomorra continua ad essere un cast maledetto. Tre attori furono arrestati dopo il film diretto da Matteo Garrone. La stessa sorte è toccato a Danielino, uno dei protagonisti di “Gomorra – La Serie”. Nella fiction prodotta da Sky il ragazzo viene ammazzato dal boss Conte. Nella vita reale è stato arrestato il 26 gennaio 2014 per aver aggredito e accoltellato un ragazzo 21enne, mentre era con degli amici. Ora è in una comunità di rieducazione.

Vincenzo Esposito, questo il nome di Danielino, è un ragazzo di 16 anni che vive a Scampia insieme alla nonna. Suo padre, sua madre e il suo fratello maggiore sono in carcere, ma lui voleva una vita diversa e migliore. Ecco cosa scriveva Vincenzo in un tema nel 2011: “Io ho più di un sogno. Da grande vorrei rimanere a vivere con mio padre e mia madre visto che l’infanzia non la sto passando con loro. Sogno che quando usciranno dal carcere andremo a vivere tutti insieme, lontano da Napoli. Quando sarò grande non farò mai l’errore di mio padre. Non vale la pena di buttare via la vita in una cella o peggio in una bara per i soldi”.

Il ragazzo sembra seguire alla lettera ciò che scrive, ma poi arriva il provino per “Gomorra – La Serie” e le cose cambiano. Vincenzo non fa gli esami del 2013 e non si presenta a settembre all’apertura del nuovo anno scolastico. Forse si è fatto abbagliare dal guadagno facile televisivo e dalla popolarità momentanea. Credeva di essere arrivato. Il problema è che prima o poi le luci si spengono e tu resti solo se non hai cervello. Perché il 26 gennaio 2014 Vincenzo aggredisce il 21enne insieme ai suoi amici? Per un futile motivo: la vittima li aveva sgridati perché facevano la pipì nella stazione. Queste “comparse” televisive vanno educate e civilizzate prima di metterli davanti ad una telecamera.

Nessun commento:
Write commenti

I commenti non inerenti al post, pieni di spam o diffamatori verranno cancellati senza ulteriori avvisi.

Iscriviti alla Newsletter

Ricerca personalizzata