Ricerca personalizzata

Archivio

Followers

12 giugno 2014

La democrazia del PD. Tredici senatori autosospesi

Matteo Renzi in CinaTredici senatori del Partito Democratico si sono autosospesi dal gruppo parlamentare in segno di protesta per la sostituzione di Corrado Mineo e Vannino Chiti come componente della commissione affari costituzionali di Palazzo Madama.

L’ex direttore di Rai News è critico verso il progetto di riforma del Senato all’esame della Commissione. Forse per questo motivo i “renziani” l’hanno rimosso dall’incarico. Paolo Corsini(PD) ha dichiarato: “E’ una palese violazione dell’articolo 67 della Costituzione. Chiediamo alla presidenza del gruppo parlamentare il necessario chiarimento prima dell’assemblea del 17 giugno. Nel frattempo i senatori si autosospendono dal gruppo PD. Questo non potrà non avere conseguenze sui lavori parlamentari”.

Ecco i nomi dei 13 senatori che si sono autosospesi: oltre a Corradino Mineo e Vannino Chiti, ci sono anche Felice Casson, Paolo Corsini, Erica Dadda, Nerina Dirindin, Maria Grazia Gatti, Sergio Lo Giudice, Claudio Micheloni, Massimo Mucchetti, Lucrezia Ricchiuti, Walter Tocci, Renato Guerino Turano. Il terremoto nel Partito Democratico avviene poco dopo la visita di Matteo Renzi in Cina(foto). Sarà un caso? Il nostro premier è andato a chiedere l’elemosina e per studiare forme di dittatura. Siamo ancora in tempo per salvare la democrazia in Italia.

Nessun commento:
Write commenti

I commenti non inerenti al post, pieni di spam o diffamatori verranno cancellati senza ulteriori avvisi.

Iscriviti alla Newsletter

Ricerca personalizzata