Ricerca personalizzata

Archivio

Followers

20 giugno 2014

Diritto all’oblio, Google rimuoverà i primi link a fine giugno

GoogleIl 31 maggio 2014 Google ha reso disponibile un modulo web per chiedere la rimozione dei risultati di ricerca. A distanza di venti giorni, sono già arrivate più di 50 mila richieste di rimozione. Lo rende noto il “Financial Times”.

Google inizierà a rimuovere i primi link dal motore di ricerca in Europa a partire da fine giugno, in osservanza alla sentenza della Corte UE che riguarda il riconoscimento del diritto all’oblio per gli utenti. Secondo il “New York Times”, Google ha iniziato a notificare questa settimana ad alcuni utenti che la loro richiesta è stata accolta e sarà presto evasa. I link saranno rimossi solo nei motori di ricerca che coprono i 28 paesi dell’Unione Europea e anche Norvegia, Islanda, Svizzera e Liechtenstein. Questo vuol dire che il link rimosso non si vedrà più su google.it, ma su google.com e quindi nel resto del mondo. L’azienda di Mountain View sta progettando un sistema per segnalare agli utenti che, per determinate ricerche, alcuni dei risultati sono stati censurati in virtù del diritto all’oblio. Il formato di avviso sarà simile a quello già utilizzato per i materiali che violano il copyright.

Nessun commento:
Write commenti

I commenti non inerenti al post, pieni di spam o diffamatori verranno cancellati senza ulteriori avvisi.

Iscriviti alla Newsletter

Ricerca personalizzata