Ricerca personalizzata

Archivio

Followers

30 luglio 2014

E se al posto della Pausini ci fosse stato un uomo?

Carlo Buccirosso nel film "Barzellette"La pucchiacca di Laura Pausini è diventato l’argomento più discusso delle ultime 24 ore. Per chi non lo sapesse ancora, la cantante italiana ha mostrato la vagina durante un concerto a Lima, in Peru.

Le battute si sono sprecate per la “performance” imprevista della Pausini. Tra le più significative segnalo “vagina cantante” e “l’ultimo brano vagina all’aria”. Ormai, siamo arrivati al punto che la pucchiacca di una donna è considerata come un’opera d’arte. Forse è anche vero, ma non voglio dibattere su questo. Dopo l’esibizione della cantante italiana mi sono chiesto: e se al posto della Pausini ci fosse stato un uomo? Non credo che i commenti sarebbe stati “buonisti” come quelli riservati alla cantante italiana. “Rattuso”, “pervertito”, “malato”. Sono solo alcune parole che vengono utilizzate verso un uomo che mostra il suo “coso” in pubblico. Senza contare che si becca anche una denuncia per atti osceni. Perché la Pausini può mostrare la vulva senza avere conseguenze penali? Questo è l’ennesimo esempio di mondo a trazione femminista.

Nessun commento:
Write commenti

I commenti non inerenti al post, pieni di spam o diffamatori verranno cancellati senza ulteriori avvisi.

Iscriviti alla Newsletter

Ricerca personalizzata