Ricerca personalizzata

Archivio

Followers

18 luglio 2014

I nostri mari puliti al 96,6%

CapriLa Commissione europea in data 27 maggio 2014 ha pubblicato il rapporto europeo relativo alla stagione balneare 2013. I dati sono stati pubblicati anche sul sito del Ministero della Salute.

Dal rapporto sulla qualità delle acque di balneazione si evince che l’Italia è il Paese europeo con il maggior numero di acque di balneazione, circa un quarto del totale di quelle europee: 5.511 totali di cui 4.880 marine e 629 interne. Seguono Francia(3.331) e Germania(2.296). In termini percentuali, rappresenta il 96,6% delle acque. Si evidenzia un aumento delle acque di qualità eccellenti in Italia, con una percentuale pari all’87,2% sul totale delle acque di balneazione italiane, rispetto all’85,1% del 2012. In particolare:

  • per le acque marine si passa da una percentuale di acque di balneazione di classe eccellente dell’ 86,3% nel 2012 ad una dell’88,5% nel 2013, con un incremento del +2,2% rispetto all’anno precedente.
  • per le acque interne si passa da una percentuale di acque di balneazione di classe eccellente del 75,5% nel 2012 ad una del 77,2% nel 2013, con un incremento del +1,7% rispetto all’anno precedente.

Per quanto riguarda invece le acque di balneazione di qualità scarsa, pur essendo aumentate nel 2013, rappresentano una percentuale del 2,5% sul totale nazionale. Vantiamo comunque una percentuale più bassa di altri paesi europei come la Francia(3%) e la Spagna(3,3%). Lo 0,3% delle acque di balneazione interne sono state chiuse nel corso della stagione balneare.

Nessun commento:
Write commenti

I commenti non inerenti al post, pieni di spam o diffamatori verranno cancellati senza ulteriori avvisi.

Iscriviti alla Newsletter

Ricerca personalizzata