Ricerca personalizzata

Archivio

Followers

9 agosto 2014

Aspirina riduce del 50% le morti per tumore

Aspirina riduce incidenza tumoriL’aspirina può essere un ottimo antidoto per combattere alcuni tipi di tumori. Uno studio condotto alla “Queen Mary University” di Londra rivela come dosi basse di aspirina possono diminuire la formazione di tumori dell’apparato digerente sino al 35% ed il relativo tasso di decessi sino al 50%. La ricerca è stata pubblicata sulla rivista “Annals of Oncology”.

Secondo lo studio, basterebbe prendere ogni giorno tra i 75 ed 325 mg di acido acetilsalicilico per ridurre il rischio tumore. L’indagine ha osservato che 10 anni di uso continuato di aspirina riducono l’incidenza dei tumori del colon del 35%, e dell’esofago e stomaco del 30%. La mortalità è risultata diminuita del 40% per il cancro del colon, del 50% per quello dell’esofago e del 35% per il tumore dello stomaco. Il rapporto precisa che è stata osservata qualche riduzione anche nella comparsa di tumori del seno, della prostata, dei polmoni, ma il legame con l’aspirina è risultato più debole. Secondo il rapporto, per vedere un qualche risultato benefico dall’aspirina ci vogliono comunque almeno tre anni di uso. Problema tumori risolto? Neanche per sogno. L’uso quotidiano di aspirina fa aumentare il rischio di emorragie interne. Nel 2010, un’altra ricerca affermava che “basse dosi di aspirina possono diventare uno scudo capace di ridurre del 20% le morti per molte forme comuni di tumore”.

Nessun commento:
Write commenti

I commenti non inerenti al post, pieni di spam o diffamatori verranno cancellati senza ulteriori avvisi.

Iscriviti alla Newsletter

Ricerca personalizzata