Ricerca personalizzata

Archivio

Followers

26 settembre 2014

Roma: Uova e gavettoni contro i fan dell’iPhone 6

In fila per l'iPhone 6Da oggi(26 settembre) è possibile acquistare i nuovi smartphone Apple: iPhone 6 e iPhone 6 Plus. Gli Apple Store di tutta Italia hanno aperto le porte alle 8 per accogliere le persone “malate” del melafonino. Da Torino a Roma, da ieri si erano già formate delle code in tutta Italia, un rito che si ripete ad ogni uscita dell’iPhone, nel nostro Paese e all’estero.

Rispetto al day one degli anni scorsi c’è stata una novità: alcuni fan del melafonino sono stati accolti con gavettoni, uova e farina dal Blocco Studentesco. E’ successo nel centro commerciale “Porta” di Roma. Fabio Di Martino, responsabile nazionale del Blocco Studentesco, ha dichiarato: “Si è trattato di un’azione goliardica, una presa in giro contro la mania consumistica di aspettare ore e ore per un prodotto tecnologico divenuto ormai uno status symbol. I gavettoni indirizzati ai ragazzi in fila servono a svegliare una gioventù ormai assuefatta, attirata esclusivamente da mode dettate da grandi multinazionali e capace di vivere come un evento il lancio di un nuovo prodotto”.

Non si può che condividere il ragionamento fatto da Di Martino, ma la via da percorrere non è il lancio di uova e farina sugli stupidi prolet. Bisogna informare queste persone sullo sfruttamento che viene fatto in Cina per produrre questo inutile smartphone. L’iPhone 6 Plus costa all’Apple 215 dollari(168 euro) tra manodopera e hardware e viene venduto a 839 euro. Questo significa che il consumatore italiano regala 671 euro all’azienda di Cupertino. Ora capite perché Apple fa profitti d’oro? Una generazione assuefatta e rincoglionita.

Nessun commento:
Write commenti

I commenti non inerenti al post, pieni di spam o diffamatori verranno cancellati senza ulteriori avvisi.

Iscriviti alla Newsletter

Ricerca personalizzata