Ricerca personalizzata

Archivio

Followers

24 ottobre 2014

Seconda mobilitazione generale contro i roghi tossici

Seconda Mobilitazione Generale contro i roghi tossiciIl 25 ottobre 2014 ci sarà la seconda mobilitazione generale contro i roghi tossici nella Terra dei Fuochi. La manifestazione è stata organizzata dai gestori della pagina Facebook “La Terra dei Fuochi”. Il corteo partirà da piazza Dante alle ore 16 e muoverà nel centro di Napoli per terminare a piazza del Plebiscito di fronte la Prefettura, dove ci sarà un palco dal quale si farà il punto della situazione. La gente chiede il diritto all’aria pura.

Da anni i roghi tossici avvengono in modo sistematico, quotidiano, alla luce del sole e principalmente durante la notte. Tali pratiche illegali e dannose perpetrate per smaltire rifiuti pericolosi, tossici e nocivi o per recuperare da essi metalli da rivendere al mercato nero, si verificano intensamente nel territorio giuglianese, ma anche nelle periferie di numerosi altri Comuni della regione con maggiore frequenza tra le province di Napoli e Caserta. “Una delle prime iniziative che noi vogliamo fare è proprio sulla Terra dei Fuochi”. Questa è la promessa fatta da Matteo Renzi durante la videochat #matteorisponde del 19 novembre 2013.

A distanza di 11 mesi sono cambiate molte cose in Italia, l’unica cosa rimasta invariata è il fumo nero nella Terra dei Fuochi. Il 10 dicembre 2013 è stato convertito in legge il Decreto Terra dei Fuochi. Il testo ha introdotto nell’ordinamento italiano il reato di combustione dei rifiuti. Un mese dopo, il governo Letta ha inviato in Campania l’Esercito per risolvere definitivamente il problema roghi tossici. Il 22 febbraio 2014, Renzi è diventato il presidente del Consiglio. Tutte queste cose non hanno cambiato nulla: nella Terra dei Fuochi si continua a bruciare come prima. Ho chiesto l’asilo sanitario alla Svizzera ma nessuno mi ha preso in considerazione.

Per ulteriori info: La pagina dell’Evento #MG2014 #StopRoghi

Nessun commento:
Write commenti

I commenti non inerenti al post, pieni di spam o diffamatori verranno cancellati senza ulteriori avvisi.

Iscriviti alla Newsletter

Ricerca personalizzata