Ricerca personalizzata

Archivio

Followers

26 novembre 2014

Donato da Varese: Voglio far cadere una bomba sulla Rai

Giuseppe CrucianiIeri(25 novembre) il sottosegretario alle Comunicazioni Antonello Giacomelli ha annunciato che il canone Rai sarà in bolletta elettrica dal 2015. La novità ha fatto andare su tutte le furie Donato da Varese, un ascoltatore della trasmissione radiofonica “La Zanzara”. “La Rai non è mai stata una cosa pubblica. E’ un ammasso di porci, un enorme accozzaglia di nullafacenti, leccaculi, parassiti e schiavi. Ma vi rendete conto cos’è la Rai o no?”. Ha iniziato così il suo discorso Donato.

Non contento, l’uomo fa una serie di nomi che lavorano per la Rai grazie alle conoscenze(secondo lui) e non tramite il concorso. “Un concorso di soldi hanno fatto, non hanno fatto una minchia. E’ un cesso enorme per raccomandati”. Questa è la risposta di Donato al duo Cruciani-Parenzo. L’uomo pretende che la Rai metta le telecamere al contrario per vedere cosa c’è dietro. Donato ha aggiunto: “Questi qua sono usciti con Rai 1 nel 1954, una cosa nobile. Poi Rai 2, Rai 3, Rai 4, Rai 5, Rai Movie, Rai Storia, Rai Scuola, Rai Yoyo, Rai chitemmuort, Rai kitestramuorto, Rai Premium e Rai Gulp. Ma prima di fare queste cose, lo devi chiedere agli abbonati”. La scena più divertente è arrivata alla fine, quando Parenzo ha chiamato l’ospedale di Varese per far rinchiudere Donato. L’uomo ha urlato: “Voglio far cadere una bomba sulla Rai”. La cosa buffa è che l’operatore dell’ospedale ha preso per pazzi sia Donato che i due conduttori. Non ha tutti i torti. Vorrei essere Giuseppe Cruciani.

Nessun commento:
Write commenti

I commenti non inerenti al post, pieni di spam o diffamatori verranno cancellati senza ulteriori avvisi.

Iscriviti alla Newsletter

Ricerca personalizzata