Ricerca personalizzata

Archivio

Followers

2 gennaio 2015

Roma: A Capodanno in malattia l’83,5% dei vigili urbani

Vigili urbaniL’83,5% dei vigili urbani di Roma ha dato forfait dal servizio proprio la notte di Capodanno all’ultima ora, prevalentemente a causa di malattia. Il dato è stato denunciato dal Campidoglio, che ha sottolineato come malgrado le defezioni di massa la notte di San Silvestro si sia svolta “senza intoppo per la mobilità e sicurezza”.

Sugli oltre mille agenti che inizialmente avevano dato la disponibilità, soltanto 165 erano effettivamente reperibili. E tutti gli altri? In malattia, a donare il sangue o disabilità giunti pur di non prestare servizio la notte di Capodanno. Mentre il comandante Raffaele Clemente ha parlato di tentativo di sabotare la festa promettendo una rigorosa ricostruzione della vicenda e sanzioni amministrative. Problemi anche per mancanza di macchinisti su una linea della metropolitana rimasta aperta fino alle 2.30. Tempi di attesa anche di mezz’ora. A fronte di una necessità di 24 macchinisti per coprire lo straordinario, dalle 23.30 alle 2.30, ha avuto la disponibilità solo di sette persone. La reazione del Governo non si è fatta attendere. Prima il presidente del Consiglio Matteo Renzi e poi il ministro per la Funzione Pubblica Marianna Madia, hanno commentato l’accaduto sui rispettivi profili Twitter.

Qualcuno potrebbe pensare che ci penserà il Jobs Act a tagliare questi assenteisti-parassiti del pubblico impiego. Non è così. La riforma del lavoro del governo Renzi colpisce solo gli sfigati del settore privato. Il nostro caro premier gelataio si conferma un fuffatore automatico: prima rivendica d’aver lasciato i dipendenti pubblici al di fuori del Jobs Act, poi minaccia l’83,5% dei vigili romani assenteisti parlando di riforma del pubblico impiego. Chiacchiere e distintivo. Cancellare l’articolo 18 nel pubblico impiego è l’unica soluzione per far calare le malattie di massa nei festivi. Non ci sono altre alternative.

Nessun commento:
Write commenti

I commenti non inerenti al post, pieni di spam o diffamatori verranno cancellati senza ulteriori avvisi.

Iscriviti alla Newsletter

Ricerca personalizzata