Ricerca personalizzata

Archivio

Followers

14 settembre 2015

Istat: Ad agosto inflazione a +0,2%

Indice generale NIC. Agosto 2015Nel mese di agosto 2015, l’indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettività(NIC), al lordo dei tabacchi, registra un aumento dello 0,2% su base sia mensile che annuale, facendo registrare lo stesso tasso tendenziale di luglio. E’ quanto risulta dalle rilevazioni dell’Istat.

L’inflazione è stabile per la maggior parte delle tipologie di prodotto e i pochi movimenti che si registrano tendono a compensarsi. Tra questi, si segnalano l’ulteriore caduta dei prezzi degli energetici non regolamentati(-10,4%, da -8,7% di luglio), la flessione dei prezzi dei servizi relativi ai trasporti(-0,1%, da +0,7% del mese precedente) e la ripresa di quelli dei servizi relativi alle comunicazioni(+1,4%, da -0,3% di luglio). Al netto degli alimentari non lavorati e dei beni energetici, l’inflazione di fondo scende allo 0,7%(era +0,8% a luglio); stabile l’inflazione al netto dei soli beni energetici(+0,8%). L’incremento su base mensile dell’indice generale è da ascrivere principalmente all’aumento dei prezzi dei servizi relativi ai trasporti(+2,9%) e dei servizi relativi alle comunicazioni(+1,8%); a contenere l’aumento è il ribasso dei prezzi dei beni energetici non regolamentati(-2,5%). I prezzi dei beni alimentari, per la cura della casa e della persona crescono dello 0,1% su base mensile e sono stabili dello 0,7% su base annua. I prezzi dei prodotti ad alta frequenza di acquisto diminuiscono dello 0,2% in termini congiunturali e dello 0,3% nei confronti di agosto 2014(dal -0,1% di luglio). L’inflazione acquisita per il 2015 sale a +0,2%(era +0,1% a luglio).

Nessun commento:
Write commenti

I commenti non inerenti al post, pieni di spam o diffamatori verranno cancellati senza ulteriori avvisi.

Iscriviti alla Newsletter

Ricerca personalizzata