Ricerca personalizzata

Archivio

Followers

29 maggio 2016

Onu: 700 migranti morti negli ultimi giorni

Un migranteSecondo l’Agenzia dei Rifugiati dell’Onu, l’Unhcr, sarebbero oltre 700 le vittime di tre naufragi nel Mediterraneo in questi ultimi giorni. La stima, secondo quanto riferisce l’Unhcr, è data dalle testimonianze dei sopravvissuti. Sono oltre 12 mila i migranti sbarcati sulle coste dell’Italia, in una settimana.

Save the Children, in base alle testimonianze dei superstiti soccorsi dalla nave “Asso 29” e sbarcati a Pozzallo(Ragusa), riferisce di un altro naufragio nel Canale di Sicilia, giovedì scorso, con centinaia di dispersi e 40 bambini annegati. Se così fosse, sarebbe l’ennesima strage. E’ arrivata nel porto di Reggio Calabria la nave militare “Vega” con a bordo 629 migranti e 45 corpi recuperati in mare dopo l’ennesimo naufragio avvenuto al largo della Libia. I cadaveri raccolti in mare appartengono a 36 donne, sei uomini e tre minori con età che vanno da sei mesi a due anni. Tra i superstiti ci sono 419 uomini, 138 donne e 72 minori di varie nazionalità(Pakistan, Libia, Senegal, Eritrea, Nigeria, Siria, Marocco e Somalia). Intanto è cominciato in modo volontario lo sgombero della tendopoli lungo il fiume Roja, a Ventimiglia, dove da giorni un centinaio di migranti era accampato vicino al confine con la Francia. Alle 13 scadeva l’ordinanza con cui il sindaco Enrico Ioculano prevedeva lo sgombero. L’ordinanza era stata emessa venerdì  scorso per motivi d’igiene, sanità, incolumità pubblica e sicurezza urbana.  Aveva carattere d’urgenza: i migranti avevano 48 ore di tempo per rimuovere le tende. E’ probabile che i profughi si accamperanno in un altro punto.

Nessun commento:
Write commenti

I commenti non inerenti al post, pieni di spam o diffamatori verranno cancellati senza ulteriori avvisi.

Iscriviti alla Newsletter

Ricerca personalizzata