Ricerca personalizzata

Archivio

Followers

24 giugno 2016

Il crollo peggiore della storia di Piazza Affari

Crollo in BorsaL’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea ha colpito i mercati finanziari. L’indice Ftse Mib della Borsa di Milano ha perso il 12,48%. E’ il crollo peggiore della storia di Piazza Affari. Mandati in fumo quasi 61 miliardi di euro.

Il precedente record negativo, -8,24%, risale al 6 ottobre 2008, in piena crisi finanziaria dopo il crac di Lehman Brothers. Il differenziale Btp-Bund è salito a 161 punti. Lo spread aveva aperto a 130,2 punti. Il rendimento del decennale italiano è all’1,55%. La risalita dello spread italiano è dovuto al calo dei Bund tedeschi, tornati nuovamente in negativo. Profondo rosso anche per le altre Borse europee: tonfo per Madrid -12,35% e Atene -13,4%, Parigi -8,04%, Francoforte -6,82%. Decisamente più contenuta la perdita a Londra -3,15%, nell’epicentro del terremoto Brexit. La sterlina perde oltre il 10% sul dollaro, ai minimi da 31 anni. Il prezzo del petrolio affonda a 47,54 dollari, in calo del -5.13%.

Nessun commento:
Write commenti

I commenti non inerenti al post, pieni di spam o diffamatori verranno cancellati senza ulteriori avvisi.

Iscriviti alla Newsletter

Ricerca personalizzata