Ricerca personalizzata

Archivio

Followers

20 luglio 2016

Il cervello si salva spostando i dati

Cervello si salva con uno switchCon uno switch, grazie a una riabilitazione creata ad hoc, le centraline cognitive della parola e del movimento possono essere spostate, in caso di gravi lesioni, dall’emisfero sinistro a quello destro. Lo dimostra il caso di un 19enne italo-romeno, che dopo un incidente mostrava gravi difficoltà cognitive e motorie e aveva perso l’uso della parola.

Andrea Marini dell’Università di Udine ha dichiarato: “E’ il primo caso al mondo in cui l’emisfero destro supplisce quello sinistro nel recupero parallelo di due lingue”. Questo è quello che ha dichiarato Andrea Marini dell’Università di Udine, che partecipa con quella di Torino e con il centro di recupero cognitivo Puzzle, allo studio pubblicato su Brain and Language. Il ragazzo, bilingue, dopo il recupero utilizzava la stessa zona dell’emisfero destro per entrambe le lingue. In seguito all’incidente stradale nel giro di 4 mesi l’emisfero sinistro del cervello del ragazzo si è completamente distrutto. Grazie a un intenso programma di riabilitazione sperimentale creato ad hoc e durato dal 2011 al 2016, il giovane ha ripreso a parlare sia in italiano che in rumeno. Lo studio è una dimostrazione delle potenzialità del cervello e apre a nuove possibilità di recupero del linguaggio e del movimento in casi di ictus o altre lesioni gravi.

Nessun commento:
Write commenti

I commenti non inerenti al post, pieni di spam o diffamatori verranno cancellati senza ulteriori avvisi.

Iscriviti alla Newsletter

Ricerca personalizzata