Ricerca personalizzata

Archivio

Followers

7 luglio 2016

Renzi porta sfiga?

Matteo RenziIl tizio sorridente che vedete nella foto è Matteo Renzi. Chi è? E’ un figlio di papà nullafacente che fa il premier per hobby e spara baggianate a raffica. Nel tempo libero ama fare show mediatici per infinocchiare le persone ignoranti.

Nell’agosto 2014 si presentò nel piazzale di Palazzo Chigi con un carretto di gelati Grom. Fece questa “pagliacciata” per rispondere alla copertina del giornale inglese “Economist” e per fare pubblicità alla azienda italiana di Federico Grom e Guido Martinetti. Circa 13 mesi dopo, i due imprenditori italiani hanno venduto Grom alla multinazionale anglo-olandese Unilever. Addio al Made in Italy dei gelati.  Come mai? Negli ultimi tre esercizi la società Grom ha chiuso sempre in rosso e ha perso 7 milioni di euro. Una domanda sorge spontanea: Renzi porta sfiga?

Lo scorso 21 gennaio, il nostro “caro” premier gelataio è stato ospite di Bruno Vespa a “Porta a Porta”. Tra una baggianata e l’altra, Renzi consigliò ai telespettatori(e non solo) di investire sul titolo Monte Paschi di Siena. Risultato? MPS, già destinatario di un prestito di quasi 4 miliardi di euro appena tre anni fa, è divenuto il simbolo della fragilità del sistema bancario italiano. Le azioni della banca sono crollate del 60% in questi sei mesi, un vero catastrofe per chi ha preso alla lettera il consiglio del promotore finanziario improvvisato Renzi. Ora chi risarcisce i risparmiatori?

L'andamento in Borsa di MPS

Renzi ha presenziato di persona anche al debutto a piazza Affari della Ferrari. E nemmeno in quell’occasione aveva rinunciato a mettere i panni del promotore finanziario. “La quotazione della Ferrari in Borsa è una straordinaria occasione per gli investitori”, questo è quello che dichiarò il premier gelataio. Risultato? Le azioni della “Rossa” valgono il 20% in meno rispetto al debutto. Le cose non vanno meglio dal punto di vista calcistico. L’Italia non era mai stata eliminata dalla Germania nella fase finale di Europeo o un Mondiale. Si può dire che eravamo la bestia nera degli odiati tedeschi. Poi è arrivato Renzi e l’Italia è stata buttata fuori dalla Germania a Euro 2016. Il nostro “caro” premier dice sempre che “L’Italia riparte”, io sto già toccando ferro. E voi?

Nessun commento:
Write commenti

I commenti non inerenti al post, pieni di spam o diffamatori verranno cancellati senza ulteriori avvisi.

Iscriviti alla Newsletter

Ricerca personalizzata