Ricerca personalizzata

Archivio

Followers

27 ottobre 2016

Lo sciame sismico nel Centro Italia

Terremoto nel Centro ItaliaLa sequenza sismica in Italia centrale, iniziata con l’evento di magnitudo 6.0 del 24 agosto 2016 alle ore 03:36, è ancora in pieno svolgimento. Ieri( 26 ottobre), si sono verificate due forti scosse in un’area adiacente a quella attiva nelle ultime settimane, che si estende dalla zona di Visso(MC) verso nord di circa 10 km, fino al centro di Pieve Torina(MC).

La prima scossa si è verificata alle 19.10 e ha avuto un magnitudo di 5.4. Alle 21.18 è arrivata un’altra scossa di magnitudo 5.9. E’ stata avvertita anche a Roma, Napoli e allo stadio di Pescara, dove era in corso la partita Pescara-Atalanta. Alle 23.42 c’è stata l’ultima forte scossa(magnitudo 4.5) di giornata, avvertita  in diretta anche dall’inviata di “Porta a Porta”. Tra le 5 e le 6 di oggi ci sono state altre due scosse di magnitudo 4.1 e 4.5. Alle 10.21 c’è stata un’altra forte scossa, con magnitudo 4.3 ed epicentro fra Visso e Castelsantangelo sul Nera. Dalle 19.10 di ieri la Rete Sismica Nazionale dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia(INGV) ha localizzato oltre 200 eventi: sono oltre 40 quelli di magnitudo compresa tra 3 e 4, tre i terremoti localizzati di magnitudo compresa tra 4 e 5 e due di magnitudo maggiore di 5. Dal 24 agosto 2016, sono stati localizzati complessivamente oltre 18000 eventi,in un’area che si estende per oltre 60 chilometri in direzione NNO-SSE lungo la catena appenninica: sono circa 290 quelli di magnitudo compresa tra 3 e 4, 18 i terremoti localizzati di magnitudo compresa tra 4 e 5 e 4 quelli di magnitudo maggiore di 5.

Nessun commento:
Write commenti

I commenti non inerenti al post, pieni di spam o diffamatori verranno cancellati senza ulteriori avvisi.

Iscriviti alla Newsletter

Ricerca personalizzata