Ricerca personalizzata

Archivio

Followers

30 marzo 2017

Inps: Il 63,1% delle pensioni inferiore a 750 euro

Il 63,1% delle pensioni inferiore a 750 euroL’Inps ha reso noto dati aggiornati al 1° gennaio 2017 relativi all’Osservatorio sulle pensioni erogate, con l’esclusione delle gestioni dei dipendenti pubblici ed ex Enpals. A inizio 2017 in Italia vengono erogate 18.029.590 pensioni, di cui 14.114.464 di natura previdenziale, derivanti cioè da un effettivo versamento di contributi.

La differenza è costituita dalle prestazioni di natura assistenziale, vale a dire invalidità civile, pensioni sociali e assegni sociali, erogate a chi si trova in una situazione di invalidità o di basso reddito. L’importo complessivo annuo delle prestazioni erogate è pari a 197,4 miliardi di euro, di cui 176,8 a carico delle gestioni previdenziali. L’età media dei pensionati è di 73,7 anni, con una differenza tra i due generi di 4,6 anni(75,7 anni per le donne e 71,1 anni per gli uomini). L’importo del 63,1% delle pensioni è inferiore a 750 euro, nel caso delle donne riguarda il 76,5%. Nel 26% dei casi, l’assegno resta sotto 500 euro al mese. L’incidenza di assegni bassi non può essere automaticamente letto come una misura di povertà, visto che molti pensionati sono titolari di più prestazioni pensionistiche o comunque di altri redditi. Dall’altra parte della scala, ci sono più di 207 mila pensioni sopra i 3.500 euro mensili, l’1,2% del totale. Nel 2016 sono state liquidate 1.048.096 nuove pensioni, il 53% delle quali di natura assistenziale, per un importo totale pari a 9,4 miliardi di euro. Negli ultimi 5 anni il numero delle pensioni è diminuito nel complesso del 2,7%.

Nessun commento:
Write commenti

I commenti non inerenti al post, pieni di spam o diffamatori verranno cancellati senza ulteriori avvisi.

Iscriviti alla Newsletter

Ricerca personalizzata