Ricerca personalizzata

Archivio

Followers

8 giugno 2017

Napoli: Uno svedese con un coltello genera il panico in metropolitana

Linea 1 di NapoliGiornata infernale a Napoli. La Linea 1 della metropolitana è stata ferma un paio d’ore sul tratto Piscinola-Colli Aminei per un problema tecnico al Frullone. Alla ripresa delle corse si è presentato un’altra anomalia, questa volta più grave. Un uomo armato di coltello è salito indisturbato su un convoglio generando il panico tra i passeggeri.

E’ successo alle 14:30 del pomeriggio, protagonista un clochard svedese ubriaco che portava con sé il coltello seghettato con lama da 20 centimetri. Quando l’arma gli è caduta, sul treno è esploso il panico. Psicosi terrorismo, fuggi fuggi generale. Ressa, caos, alcune persone cadono e restano contuse, una donna si ferisce a un ginocchio. L’uomo è stato disarmato dalla vigilanza ed è stato arrestato dopo una colluttazione con gli agenti. L’uomo è stato denunciato per porto abusivo di arma e resistenza a pubblico ufficiale. Si tratta di un 31enne di nazionalità svedese, già noto alle forze dell’ordine. E’ in Italia da circa 20 mesi e già in precedenza ha attirato l’attenzione delle forze dell’ordine in altre città italiane per comportamenti legati all’abuso di alcol. “Napoli città rifugio”. Questo è quello che dice il sindaco Luigi De Magistris. Ha ragione. Napoli è diventata una città rifugio, soprattutto per i criminali. Una domanda sorge spontanea: come ha fatto un uomo armato a salire indisturbato su un convoglio della Linea 1? E pensare che noi dovremmo sconfiggere il terrorismo. Ma fatemi il piacere.

Nessun commento:
Write commenti

I commenti non inerenti al post, pieni di spam o diffamatori verranno cancellati senza ulteriori avvisi.

Iscriviti alla Newsletter

Ricerca personalizzata