Ricerca personalizzata

Archivio

Followers

23 luglio 2017

Froome trionfa al Tour de France 2017

Il podio del Tour de France 2017Chris Froome ha vinto la 104esima edizione del Tour de France. La tappa conclusiva, con partenza dal comune di Montgeron e arrivo sugli Champs-Élysées, è stata vinta in volata dall’olandese Dylan Groenewegen. Cala dunque il sipario sull’edizione 2017 della corsa francese. Froome conquista per la quarta volta in carriera, la terza consecutiva, la Grande Boucle, sempre più suo terreno di caccia

L’unica edizione sfuggita al britannico è quella del 2014, quando con il suo ritiro spianò la strada all’italiano Vincenzo Nibali. Inglese di Nairobi, Froome ha compiuto 32 anni il 20 maggio. Dopo il Kenya, la famiglia si è trasferita in Sud Africa. Passato a una licenza britannica, il britannico ha subito messo in luce le sue doti di passista-scalatore e cronoman. Nel 2012 Froome è arrivato secondo al Tour de France dietro al compagno di squadra e connazionale Bradley Wiggins. Dopo il bronzo olimpico a cronometro a Londra 2012, l’esplosione nel 2013 con il Romandia, il Delfinato e il primo Tour de France. A Rio 2016 altro bronzo a cinque cerchi, sempre a cronometro. Il ciclista del team Sky si è piazzato tre volte secondo alla Vuelta di Spagna(2011, 2014 e 2016) e ha partecipato a due edizioni del Giro d’Italia, piazzandosi al 32esimo posto nel 2009. Nel 2010 fu squalificato al termine della 19esima tappa per essersi fatto trainare dalla propria ammiraglia in un tratto in salita.

Nel Tour de France 2017 Froome ha dimostrato di tenere in pugno la corsa, anche se in questa edizione ha dimostrato di non essere imbattibile come in passato. Il britannico del team Sky ha perso terreno nella quinta tappa vinta da Fabio Aru, mentre nella dodicesima tappa è andato in crisi sulla salita finale di Peyragudes consegnando la maglia gialla all’italiano. Il “sogno” di Aru è durato solo due giorni. Alla fine della 14esima tappa Froome ha riconquistato la maglia gialla e non l’ha più mollata. Al secondo posto si è piazzato il colombiano Rigoberto Uran davanti al francese Romain Bardet. Giù dal podio per un secondo Mikel Landa, compagno di squadra di Froome. Aru, il miglior italiano in classifica, ha concluso la corsa al quinto posto. Il ciclista sardo ha deluso nell’ultima settimana, dove ha perso terreno su tutte le salite. Il “vecchio” Alberto Contador(due Tour in carriera)  ha chiuso al nono posto. Il grande sconfitto è Nairo Quintana, solo 12esimo in classifica generale. Il colombiano ha dimostrato che nel ciclismo moderno è quasi impossibile fare Giro e Tour nello stesso anno.

Classifica finale
1 Chris Froome GBR SKY 86:20:55
2 Rigoberto Uran COL CDT 0:54
3 Romain Bardet FRA  ALM 2:20
4 Mikel Landa SPA SKY 2:21
5 Fabio Aru ITA AST 3:05
6 Daniel Martin IRL QST 4:42
7 Simon Yates GBR ORS 6:14
8 Louis Meintjes SAF UAD 8:20
9 Alberto Contador SPA TFS 8:49
10 Warren Barguil FRA SUN 9:25

Nessun commento:
Write commenti

I commenti non inerenti al post, pieni di spam o diffamatori verranno cancellati senza ulteriori avvisi.

Iscriviti alla Newsletter

Ricerca personalizzata