Ricerca personalizzata

Archivio

Followers

6 luglio 2017

I lavori infiniti in via Marina

I lavori in via MarinaVia Marina è una strada storica di Napoli che scorre a sud dei quartieri Porto e Pendino. Punto nevralgico della viabilità cittadina, è il collegamento più veloce tra il porto e il centro cittadino con la zona est, nonché con l’accesso più vicino alle autostrade. La zona di via Marina è particolarmente trafficata e a dir poco congestionata a causa del volume di auto circolanti in entrambe le direzioni.

Nel 2015 il Comune di Napoli approva il progetto di riqualificazione di via Marina per una spesa complessiva di circa 21,4 milioni di euro. Il restyling  dell’area è finanziato nell’ambito del POR Campania. I lavori sono partiti a ottobre 2015 e dovevano durare 6 mesi. Nessuno però ha mai creduto a questa promessa. Tra un imprevisto e l’altro, il termine dei lavori era slittato inizialmente a gennaio 2017. Nessuno però aveva messo in preventivo i mancati pagamenti del Comune di Napoli alla ditta appaltatrice. Così c’è stato un altro stop al cantiere e i lavori sono ripartiti solo lo scorso marzo. La nuova via Marina doveva essere pronta per settembre 2017.

Oggi(6 luglio) però arriva l’ennesima doccia fredda: i rappresentanti sindacali hanno annunciato il blocco dei lavori nel cantiere di via Marina. Il motivo? Da ormai 3 mesi gli operai non ricevono lo stipendio. “Ci troviamo in una situazione paradossale in cui Lo sciopero degli operai in via MarinaComune e azienda latitano dallo scorso 2 aprile. Da quel giorno non abbiamo ricevuto più alcuna comunicazione. E’ Inaccettabile. Non riusciamo a spiegarci come le nostre continue richieste di incontro fatte al Comune di Napoli e all’azienda Asse costiero Scarl siano impietosamente inascoltate”. Questo è quello che hanno dichiarato i rappresentanti sindacali del mondo delle costruzioni Valerio Medici(Feneal UIL), Massimo Sannino(Filca CISL) e Arben Hasani(Fillea CGIL). L’ennesimo stop farà “festeggiare” il secondo anno del cantiere. La nuova via Marina sarà consegnata con 18 mesi di ritardo, al netto di altri inconvenienti. Un’opera infinita quanto importante che tanti disagi sta creando ai napoletani.

Nessun commento:
Write commenti

I commenti non inerenti al post, pieni di spam o diffamatori verranno cancellati senza ulteriori avvisi.

Iscriviti alla Newsletter

Ricerca personalizzata