Ricerca personalizzata

Archivio

12 settembre 2014

ONU: Buco ozono si sta restringendo

Si riduce buco ozonoIl buco dell’ozono si sta restringendo. E’ quanto affermano gli esperti dell’ONU in un rapporto sull’ambiente presentato al Palazzo di vetro di New York. Ma l’emergenza resta il riscaldamento globale, che dovrebbe essere affrontato con lo stessa urgenza. Dopo 3 decenni di cattive notizie, l’ozonosfera, lo strato della stratosfera terrestre che ci protegge dalle radiazioni ultraviolette del Sole, mostra importanti segni di miglioramento.

“La ricostruzione dello strato di ozono che protegge la terra dalle radiazioni ultraviolette del Sole è a buon punto, grazie all’azione concertata contro i gas distruggi-ozono”, si legge nel rapporto. Negli anni ‘70 si scoprì che i clorofluorocarburi(Cfc), un tempo largamente impiegati nelle bombolette spray, nei condizionatori d’aria e nei frigoriferi, contribuivano alla riduzione della preziosa protezione atmosferica dalle dannose radiazioni solari. Nel 1987, con il trattato di Montreal, quasi 200 paesi si impegnarono ad abbandonare l’utilizzo di queste sostanze. Trentasette anni dopo sono arrivati i primi risultati. Entro il 2030 si saranno evitati 2 milioni di casi all’anno di cancro alla pelle, scongiurato danni al sistema immunitario e problemi agli occhi, protetto la fauna e l’agricoltura.

Nessun commento:
Write commenti

I commenti non inerenti al post, pieni di spam o diffamatori verranno cancellati senza ulteriori avvisi.

Iscriviti alla Newsletter

Ricerca personalizzata