Ricerca personalizzata

Archivio

4 ottobre 2014

Pirillo: 8 mila euro di vitalizio? Sono pochi

Mario PirilloL’Italia è un Paese strano. C’è chi prende la pensione senza aver mai lavorato e chi, come gli esodati, non può percepirla perché una mente geniale(la Fornero) ha spostato in avanti l’età per ritirarsi dall’attività lavorativa. Nella prima categoria troviamo soprattutto politici.

L’ultimo caso riguarda Mario Pirillo, ex consigliere regionale del Partito Democratico. La sua carriera politica inizia nel 1990, quando viene eletto nel consiglio regionale della Calabria. Conserva la comoda poltrona in Regione fino al 7 giugno 2009, quando viene eletto al Parlamento europeo. Lo scorso maggio si è ricandidato alle Elezioni europee, ma con 63.841 preferenze non viene eletto. Ora non ha più una poltrona, in compenso riceve un vitalizio di quasi 8 mila euro al mese con “soli” 20 anni di contributi. Ma lui sembra insoddisfatto: “8.000 euro al mese di vitalizio? Sono anche pochi, pensavo fossero di più per la verità”. E a chi si lamenta lui risponde: “È un diritto acquisito, perché ho versato i contributi”. Anche gli esodati hanno versato i contributi e aveva acquisito un diritto.

Nessun commento:
Write commenti

I commenti non inerenti al post, pieni di spam o diffamatori verranno cancellati senza ulteriori avvisi.

Iscriviti alla Newsletter

Ricerca personalizzata