Ricerca personalizzata

Archivio

Followers

24 aprile 2017

Il rispetto della legalità ad capocchiam di Saviano

Roberto SavianoRoberto Saviano torna nuovamente in auge. Lo scrittore di “Gomorra” sta facendo una guerra di “zizzania” con Luigi Di Maio, l’esponente del Movimento 5 Stelle. Motivo del contendere: le Organizzazioni Non Governative che farebbero affari con i trafficanti di uomini. Su Facebook Saviano ha scritto: “È da irresponsabili lanciare accuse vaghe e schizzi di fango sul mondo delle Ong, che è composto da migliaia di donne e uomini che ogni giorno salvano vite(sono buonista e fiero di esserlo). Se poi il fango è funzionale a raccattare voti da sottrarre a Salvini, oltre che irresponsabile, tutto si fa anche squallido”.

È da irresponsabili lanciare accuse vaghe e schizzi di fango sul mondo delle ong, che è composto da migliaia di donne e...

Pubblicato da Roberto Saviano su Domenica 23 aprile 2017

La vicenda è ormai nota: il mese scorso alcuni media(tra cui questo blog) riportano la notizia dell’indagine di alcune Procure italiane sui salvataggi dei migranti nel mar Mediterraneo. Il sospetto è che i trafficanti prima di mettere in mare le imbarcazioni forniscono ai migranti l’esatta posizione delle navi delle missioni(Aquarius, Golfo Azzurro e altre), così da assicurare un rapido ripescaggio. Questo consente alle organizzazioni criminali di far partire barche e gommoni carichi di uomini, donne e bambini anche con il mare alto, nella consapevolezza che dopo un tratto relativamente breve ci sono le navi delle Ong pronte ad accoglierli. Le Procure non indagano a vuoto: lo scorso settembre l’agenzia Frontex dell’Unione Europea accusò le Organizzazioni Non Governative di essere “colluse” con gli scafisti. Ora viene fuori che ci sono prove dei contatti tra gli scafisti e alcuni soccorritori privati.

Il procuratore della Repubblica di Catania, Carmelo Zuccaro, ha dichiarato: “Ci sono telefonate con chi organizza gli sbarchi e gruppi finanziati da personaggi discutibili. Ma deve intervenire la politica”. Sotto accusa non ci sono Ong come “Medici senza frontiere” e “Save the Children”, ma la maltese Moas e le cinque tedesche. Non a caso, Frontex nel suo rapporto “Risk analysis 2017” ha definito “taxi” alcune Ong. Perché sono nel Mediterraneo, come si finanziano, hanno contatti diretti con i trafficanti? Queste sono le domande che si fanno gli inquirenti. I contribuenti vogliono risposte, visto che i costi dell’emergenza migranti gravano sul bilancio pubblico dell’Italia(nel 2017 arriveremo a 4,6 miliardi di euro). Lo scrittore Saviano si è sempre battuto per il rispetto della legalità, ora però non vuole sapere se dietro ad alcune Ong ci sia la criminalità organizzata. Possiamo affermare che quella di Saviano è una legalità ad capocchiam, ormai non è più credibile.

Nessun commento:
Write commenti

I commenti non inerenti al post, pieni di spam o diffamatori verranno cancellati senza ulteriori avvisi.

Iscriviti alla Newsletter

Ricerca personalizzata