Ricerca personalizzata

Archivio

Followers

8 luglio 2014

Dal 21 luglio diventano a pagamento gli avvisi di chiamata di Tim e Vodafone

Tim e VodafoneA partire dal 21 luglio 2014, i clienti di Tim e Vodafone dovranno pagare per dei servizi che finora sono stati gratuiti. Fin qui nulla di anormale, se non fosse che questi servizi sono attivi per default e per disattivarli bisogna fare una procedura non alla portata di tutti.

LoSai” e “ChiamaOra” di Tim saranno prezzati a 1,9 euro ogni quattro mesi, mentre “Recall” e “Chiamami” di Vodafone costeranno 6 centesimi di euro al giorno nel caso di utilizzo del servizio. Nel caso si usasse ogni giorno, l’utente Vodafone dovrà pagare 21,90 euro in un anno, a fronte dei 5,70 euro richiesti dall’operatore telefonico concorrente. A cosa servono “LoSai-ChiamaOra” e “Recall-Chiamami”? Si tratta di servizi che, quando il telefono è spento o non raggiungibile, mandano un sms che ci segnala chi ci ha contattato e quando è nuovamente raggiungibile chi avevamo contattato senza riuscirci.

Come disattivare i servizi? Per clienti Tim ci si può rivolgere al numero 40920, per  clienti  Vodafone  bisogna contattare il 42070 o visitare l’Area Personale 190 “Fai da te” del sito Vodafone. La disattivazione viene effettuata senza alcun costo aggiuntivo da parte delle compagnie telefoniche. Le comunicazioni sui nuovi pagamenti dovuti stanno arrivando via SMS. E’ probabile che non tutti gli utenti vengano raggiunti in tempo dalla comunicazione. Per questo motivo credo che Tim e Vodafone dovrebbero disattivare a tutti i due servizi. In questo modo, chi vuole usufruire del servizio dovrà attivarlo di sua spontanea volontà. Sarebbe la cosa più corretta, ma siamo in Italia.

Nessun commento:
Write commenti

I commenti non inerenti al post, pieni di spam o diffamatori verranno cancellati senza ulteriori avvisi.

Iscriviti alla Newsletter

Ricerca personalizzata