Ricerca personalizzata

Archivio

Followers

1 dicembre 2015

Trasferimento forzato per lavoratori Auchan

AuchanTrasferimento forzato. Questa è la frase che riassume la situazione che stanno vivendo alcuni lavoratori dell’Auchan. La multinazionale francese della grande distribuzione ha imposto il trasferimento a centinaia di chilometri da casa con una riduzione del salario del 25%. Negli ipermercati di Roma dovranno recarsi i lavoratori part time, in quelli di Milano i full time. Ma andiamo con ordine.

Il 6 luglio scorso i sindacati si accordano per l’estromissione in mobilità incentivata di 1.345 addetti del comparto italiano di Auchan. A prendersi l’incentivo(30 mila euro lordi per i full time e di 20 mila lordi per i part time) sono stati soprattutto i lavoratori del centro-nord. Al Sud, invece, dove è più difficile trovare un impiego, molti non hanno sottoscritto l’accordo. Il risultato? Al Nord hanno accettato questa modalità di rescissione contrattuale 250 dipendenti in più del previsto, mentre al Sud sono stati 200 addetti in meno, 108 dei quali sono stati individuati nel comparto napoletano dei quattro ipermercati di Pompei, Mugnano, Nola e Napoli via Argine. Chi riceve la missiva dovrà trasferirsi a Milano o Roma, a secondo del tipo di contratto, pena la perdita del posto. Voglio vedere come faranno a “sopravvivere” con un contratto part-time e salario ridotto del 25%. Dormiranno sotto i ponti?

Nessun commento:
Write commenti

I commenti non inerenti al post, pieni di spam o diffamatori verranno cancellati senza ulteriori avvisi.

Iscriviti alla Newsletter

Ricerca personalizzata