Ricerca personalizzata

Archivio

Followers

2 marzo 2016

Contributi erogati alla stampa per l’anno 2014

AvvenireIl 22 dicembre 2015 il governo ha pubblicato i contributi erogati alla stampa per l’anno 2014. Il sostegno all’editoria è stato ridotto notevolmente negli ultimi anni, ma si tratta comunque di una cifra cospicua: 30.700.000 euro. In questa speciale classifica svetta la testata “Avvenire” con 3.803.622,44 euro. Per il quotidiano cattolico si tratta di una conferma: era in testa anche nel 2013 e nel 2012.

Al secondo posto si conferma “Italia Oggi” con 2.998.503,82 euro. Il podio dei soldi buttati è completato dal quotidiano “Il Manifesto” con 1.982.005,80. Al quarto posto c’è Conquiste del Lavoro con 1.395.116,81 euro. Finanziamenti superiori al milione di euro sono andati nell’ordine a “Conquiste del Lavoro”, “Corriere”(testata della cooperativa editoriale giornali associati), “Cronaca Qui”, “Il Cittadino”, “Primorski Dnevnik”, “Dolomiten” e “Cronache Di”. Più di 600 mila euro invece sono stati assegnati all’editoriale Dlm Europa, società editrice di “Europa”, quotidiano ex Margherita, poi Partito Democratico, ora in liquidazione. Nel 2014 “solo” 411.111,83 euro a “Il Foglio”. Il quotidiano fondato da Giuliano Ferrara e diretto da Claudio Cerasa ci è costato 51.300.518,83 euro dal 1997 al 2014: 2.850.000 euro l’anno,  237 mila euro al mese, 7.804 euro al giorno. Il governo Renzi ha regalato anche 4 milioni di euro a Radio Radicale. Portano a casa sovvenzioni anche Radio Città Futura(530.965,78), Veneto Uno(218.959,68) e Radio Galileo 100,5(175.356,57).

Testata Importo(euro)
Avvenire 3.803.622,44
Italia Oggi 2.998.503,82
Il Manifesto - Quotidiano Comunista 1.982.005,80
Conquiste del Lavoro 1.395.116,81
Corriere 1.383.294,67
Cronaca Qui.it 1.362.754,58
Il Cittadino 1.202.609,55
Primorski Dnevnik 1.032.913,79
Dolomiten 1.016.485,31
Cronache di 1.013.698,87

Per ulteriori info: Contributi erogati all’editoria per l’anno 2014

Nessun commento:
Write commenti

I commenti non inerenti al post, pieni di spam o diffamatori verranno cancellati senza ulteriori avvisi.

Iscriviti alla Newsletter

Ricerca personalizzata