Ricerca personalizzata

Archivio

19 giugno 2014

La fine di Youtube

Youtube pronta a musica streamingBrutte notizie per chi ama guardare video musicali su Youtube. Il portale video di Google sta per lanciare un suo streaming di musica a pagamento, un servizio già offerto da Spotify, Deezer e da pochi giorni anche da Amazon. La novità è attesa entro la fine dell’estate. Music Pass prevede un abbonamento mensile di 5 dollari(10 per la versione senza spot) per guardare video o ascoltare musica,  su qualsiasi tipo di dispositivo, anche offline.

Una domanda sorge spontanea: perché una persona dovrebbe spendere dei soldi se ha l’opportunità di ascoltare musica in streaming  su Spotify senza versare un centesimo? A parte questo, il nuovo servizio cambierà radicalmente Youtube. Il portale video di Google ha già firmato accordi separati con Sony, Warner e Universal, mentre molte etichette indipendenti si sono rifiutate di firmare i nuovi termini dell’accordo. E qui viene il bello(ops il brutto). In caso di mancato accordo, i video delle “indie” verranno bloccati. Il motivo? Youtube vuole assicurarsi che tutti i contenuti sul nuovo servizio siano governati dai nuovi termini contrattuali. Le etichette indipendenti si stanno organizzando negli Stati Uniti e in Unione Europea per chiedere alle autorità di esaminare un’eventuale abuso di posizione dominante da parte di Google. Music Pass sancirà la fine di Youtube. A quelli di Google non gli bastavano le entrate pubblicitarie?

Nessun commento:
Write commenti

I commenti non inerenti al post, pieni di spam o diffamatori verranno cancellati senza ulteriori avvisi.

Iscriviti alla Newsletter

Ricerca personalizzata