Ricerca personalizzata

Archivio

27 settembre 2014

Milazzo: Fiamme in serbatoio raffineria

Incendio raffineria MilazzoEnnesimo disastro ambientale in Italia. Un vasto incendio è divampato nella notte alla raffineria Mediterranea di Milazzo. Non si registrano feriti. Per tutta la nottata le fiamme sono state sempre visibili anche in lontananza. Centinaia di famiglie che risiedono nella zona hanno preferito allontanarsi in auto per paura intasando le strade del comprensorio.

Il rogo sarebbe dovuto al cedimento del tetto di un serbatoio 513. Lo ha detto il comandante dei Vigili del Fuoco. Un tetto galleggiante si è inclinato facendo così entrare in contatto il carburante e l’aria. Forse una scintilla ha poi innescato l’incendio. Proseguono le operazioni di spegnimento. Passata l’emergenza fiamme andrà verificato l’impatto ambientale dei fumi sprigionati dall’incendio. Il sindaco Carmelo Pino dice di temere che ci possano essere le condizioni per un disastro ambientale e ha già disposto controlli. Convocata una riunione in Prefettura. La procura della Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto ha aperto un fascicolo contro ignoti e ha disposto il sequestro dell’area. L’ultimo incidente grave alla raffineria di Milazzo risale al 4 giugno 1993, quando in una esplosione all’interno dell’impianto Topping 4 morirono 7 persone.

Nessun commento:
Write commenti

I commenti non inerenti al post, pieni di spam o diffamatori verranno cancellati senza ulteriori avvisi.

Iscriviti alla Newsletter

Ricerca personalizzata