Ricerca personalizzata

Archivio

30 ottobre 2014

Dipendente Eataly accoltella collega e guardia giurata

EatalyAttimi di paura nello store Eataly di Roma Ostiense, in piazzale XII Ottobre 1942. Un uomo armato di coltello è salito al primo piano del megastore alimentare e di ristorazione e ha accoltellato due persone. Entrambi i feriti non sarebbero in gravi condizioni. L’aggressione è avvenuta tra il panico dei tanti clienti presenti nello store e del personale.

Dalle prima informazioni, i feriti sarebbero un cuoco e una guardia giurata che hanno riportato ferite a un braccio. L’aggressore ha cercato di scappare, ma è stato bloccato dagli agenti della sicurezza interna di Eataly. Sul posto polizia e ambulanze del 118. L’uomo fermato sarebbe un dipendente di Eataly di origini afghane. La causa sarebbe una lite avvenuta in cucina. Eataly è una catena di negozi e ristoranti fondata da Oscar Farinetti. Ad Eataly di made in Italy c’è solo il cibo, perché il resto è made in World. E’ mai possibile che tra i tanti disoccupati italiani non ce ne fosse uno disponibile per fare il cameriere ad Eataly? Il signor Farinetti può rispondere a questa domanda o l’afghano era uno degli interinali?

“Siamo sconvolti per quello che è successo ma è una conseguenza dei ritmi stressanti e delle continue pretese che vengono richieste ai lavoratori. Nel mio reparto nell’ultima settimana si sono licenziate tre persone”. A dirlo è un lavoratore di Eataly. Il dipendente ha aggiunto: “Lavoro qui da un anno e se potessi andrei via. Solo pochi mesi fa un lavoratore è morto di infarto ma da quel momento non è stato fatto nulla, neanche messo un punto di primo soccorso. Oggi a medicare lo chef è dovuta intervenire una cliente, medico, che si trovava qui per caso”. Di seguito il servizio del programma “La Gabbia”.

Nessun commento:
Write commenti

I commenti non inerenti al post, pieni di spam o diffamatori verranno cancellati senza ulteriori avvisi.

Iscriviti alla Newsletter

Ricerca personalizzata