Ricerca personalizzata

Archivio

31 ottobre 2014

Lowe’s assume due commessi-robot

Una donna con un OSHbotBrutte notizie per i disoccupati: stanno per sparire anche i cosiddetti lavori stagionali. La Lowe’s, catena american di grandi negozi di ferramenta, ha assunto due robot al posto dei commessi per il periodo natalizio. Gli OSHbot(così si chiamano i robot) verranno utilizzati nell’Ochard Supply Store di San José, in California.

Per il momento si tratta solo di una fase sperimentale, ma in caso si successo spianerà la strada alla disoccupazione di massa. Gli OSHbot hanno uno scanner, una telecamera 3D e parlano diverse lingue. I robot sono collegati in remoto a un commesso in carne e ossa che può intervenire in caso di richieste “difficili” da parte del cliente. Secondo i dirigenti di Lowe’s, gli OSHbot consentiranno ai commessi umani di dedicarsi a un livello più avanzato di assistenza, per esempio per lo sviluppo di progetti e offerte ai clienti, liberandoli dall’incombenza delle richieste più semplici. Il robot-commesso è stato sviluppato grazie a una partnership tra gli Innovation Labs della Lowe e Fellow Robots, una società della Silicon Valley che progetta e sviluppa robot per servizi autonomi. Di seguito il video di presentazione dei due OSHbot.

Nessun commento:
Write commenti

I commenti non inerenti al post, pieni di spam o diffamatori verranno cancellati senza ulteriori avvisi.

Iscriviti alla Newsletter

Ricerca personalizzata