Ricerca personalizzata

Archivio

25 febbraio 2015

La morte sospetta di Carmine Schiavone

Carmine SchiavoneIl 22 febbraio 2015 è morto Carmine Schiavone, ex boss dei Casalesi, a lungo collaboratore di giustizia. Era ricoverato in un ospedale nel Viterbese dal 10 febbraio, dopo essere caduto dal tetto della sua abitazione mentre stava effettuando dei lavori. Nell’impatto con il selciato, aveva riportato la rottura di una vertebra e altre lesioni. Il decesso sarebbe dovuto a infarto.

Schiavone ha fatto luce sul traffico e lo sversamento illegale di rifiuti nella cosiddetta “Terra dei Fuochi”. “Nel giro di venti anni moriranno tutti”, disse l’ex boss nel 1997, davanti alla Commissione ecomafie. All’epoca Giorgio Napolitano era il Ministro dell’Interno. Un napoletano verace avrebbe fatto di tutto per far partire le bonifiche, invece le rivelazioni dell’ex boss finirono nel dimenticatoio. In 18 anni lo Stato non ha fatto nulla per “salvare” la popolazione di quelle zone. Come mai? “Il Governo non aveva soldi per fare le bonifiche”. Questo è quello che ha dichiarato Schiavone qualche mese fa. La verità è anche un’altra: l’insabbiamento è servito per salvaguardare il business dello smaltimento illegale di rifiuti tossici. Sandro Ruotolo era andato a trovare Schiavone una settimana fa.

Il giornalista di “Servizio Pubblico” ha dichiarato: “Mi ha detto due cose: che un paio di mesi fa ha portato le forze dell’ordine a fare un sopralluogo in una zona ben precisa della Terra dei Fuochi e che avrebbe raccontato alle autorità ciò che l’anno scorso ci disse di non poter ancora rivelare”. Cosa voleva rivelare di così importante? L’unica cosa certa è la morte di Schiavone fa comodo a molti politici e imprenditori senza scrupoli. Alle parole  di Carmine Schiavone  che avrebbero dovuto far tremare il mondo istituzionale è seguito solo il silenzio. Silenzio che continuerà anche dopo la sua improvvisa e misteriosa morte. L’autopsia ha accertato che Schiavone è morto per cause naturali. Ma i sospetti restano. Nei prossimi giorni si avranno anche i risultati degli esami tossicologici.

Nessun commento:
Write commenti

I commenti non inerenti al post, pieni di spam o diffamatori verranno cancellati senza ulteriori avvisi.

Iscriviti alla Newsletter

Ricerca personalizzata