Ricerca personalizzata

Archivio

18 marzo 2015

Francoforte: Sit-in e proteste contro BCE

Scontri a FrancoforteSette auto della polizia incendiate, 8 ufficiali feriti e circa 350 persone arrestate: è il bilancio, ancora provvisorio, degli scontri per l’inaugurazione della nuova sede della Banca Centrale Europea a Francoforte, blindata da barricate e filo spinato. I dimostranti sono circa 10 mila.

Un’opera da 1,1 miliardi di euro che richiama i movimenti che lottano contro l’austerity, riuniti sotto l’insegna di “Blockupy”, il gruppo anticapitalista che per oggi ha annunciato una marcia. “La Banca centrale europea si batte per una politica di austerity in Europa. Non c’è nulla da celebrare”. Questo è quello che affermano i manifestanti. Il corteo di protesta dovrebbe raggiungere altre zone della città, per finire nei pressi della sede di Deutsche Bank. “Le accuse alla BCE potrebbero essere ingiuste visto che sta cercando esattamente di assorbire gli choc sofferti dall’economia, ma come Banca centrale dell’intera eurozona, dobbiamo ascoltare molto attentamente ciò che tutti i cittadini ci dicono”. Così il presidente della BCE, Mario Draghi, sulle proteste e gli scontri a Francoforte. Draghi ha aggiunto: “Capisco cosa motiva queste opinioni, perché la gente chiede un cambiamento. Occorre che la ricerca dell’efficienza economica sia accompagnata da politiche d’integrazione e equità”.

Nessun commento:
Write commenti

I commenti non inerenti al post, pieni di spam o diffamatori verranno cancellati senza ulteriori avvisi.

Iscriviti alla Newsletter

Ricerca personalizzata