Ricerca personalizzata

Archivio

27 gennaio 2016

Obama: Velocizzare ricerca per cura virus Zika

Donne incinteCresce l’allarme per il virus Zika. Barack Obama ha chiesto di velocizzare la ricerca per la diagnosi, prevenzione e cura delle infezioni da virus Zika. Il presidente degli Stati Uniti ha incontrato le autorità sanitarie e della sicurezza nazionale per fare il punto sulla diffusione del virus. La Casa Bianca riferisce che Obama ha detto alle autorità che tutti gli americani dovrebbero essere informati su Zika e su come proteggersi.

L’infezione, trasportata dalla zanzara Aedes Aegypti, è particolarmente diffusa in Sudamerica, ma si sta estendendo nei Paesi del Centro America. Anche negli Stati Uniti si segnalano i primi quattro casi di persone che hanno contratto il virus mentre si trovavano all’estero. Il presidente russo Vladimir Putin ha chiesto al ministro della Salute russo, Veronika Skvortsova, di prestare attenzione all’eventualità che il virus Zika arrivi in Russia dall’America Latina. Il leader del Cremlino ha dichiarato: “Di certo le zanzare non voleranno sull’Oceano, ma persone infette potrebbero ben farlo e lo stanno facendo. Questo virus è già apparso in Europa”. Il virus, per cui non esiste un vaccino, è stato isolato per la prima volta nel 1947 in una scimmia della foresta di Zika, in Uganda. Da allora si sa che ha provocato piccole epidemie sporadiche in alcune regioni africane e del sudest asiatico. L’infezione da virus Zika nelle donne gravide si ritiene che possa determinare nel nascituro casi di microcefalia e di malformazioni fetali.

Nessun commento:
Write commenti

I commenti non inerenti al post, pieni di spam o diffamatori verranno cancellati senza ulteriori avvisi.

Iscriviti alla Newsletter

Ricerca personalizzata