Ricerca personalizzata

Archivio

6 aprile 2016

Matteo Renzi blocca Napoli. Proteste in tutta la città

Pupazzo di RenziNapoli è diventata una città sorvegliata speciale in occasione della visita del presidente del Consiglio, Matteo Renzi. Proteste contro il premier fuffatore che partecipa alla cabina di regia sulla riqualificazione dell’ex area Italsider di Bagnoli.

Movimenti popolari e Antagonisti dei centri sociali, Comitati per Bagnoli e studenti, disoccupati e precari, un migliaio di persone, hanno manifestato per le vie della città uniti dall’opposizione al governo. La manifestazione si apre con lo striscione “Napoli sfiducia il governo Renzi” e un grande pupazzo di Pinocchio. Tra i temi contestati, trivelle, Jobs Act e Buona Scuola. La sfilata elettorale di Renzi ha paralizzato la città, causando disagi a tanti cittadini. Zona rossa Piazza del Plebiscito e tutto il centro: ispezionati i tombini, sigillati i cassonetti. Allarme e tensione in Prefettura dove si sono prese le massime misure di sicurezza.

Renzi ha detto che ha fatto riforme per il bene dell’Italia e dei cittadini. Allora perché ci sono migliaia di poliziotti a proteggerlo? Misteri politici. Momenti di tensione ci sono stati sul lungomare vicino piazza Vittoria. Sono stati sparati petardi e bombe carta da una parte e l’uso di idranti da parte della polizia. Diversi cittadini hanno avuto paura. Poi i manifestanti sono riusciti ad allontanarsi e hanno raggiunto gli altri spezzoni di corteo. Il loro obiettivo è quello di raggiungere le zone dove farà tappa il premier, aree rigorosamente vietate. 11 agenti sarebbero rimasti lievemente feriti.

Nessun commento:
Write commenti

I commenti non inerenti al post, pieni di spam o diffamatori verranno cancellati senza ulteriori avvisi.

Iscriviti alla Newsletter

Ricerca personalizzata