Ricerca personalizzata

Archivio

1 agosto 2016

La cessione di Higuain farà arricchire la famiglia De Laurentiis?

Aurelio De Laurentiis90 milioni di euro in due anni. Tanto incasserà il Napoli dalla cessione di Gonzalo Higuain alla Juventus. Chi ci ha guadagnato? Sicuramente il calciatore argentino, che andrà a guadagnare 30 milioni di euro in 4 anni. Il trasferimento record è stata un vincita alla lotteria anche per il presidente Aurelio De Laurentiis e la sua famiglia. Il motivo?

Il consiglio di amministrazione del Calcio Napoli è composto da Aurelio De Laurentiis, la moglie Jacqueline Marie Baudit e i figli Edoardo e Valentina. L’unico “estraneo” è il fido Andrea Chiavelli. Dal 2010 al 2015 la società Calcio Napoli ha versato complessivamente ai membri del Cda ben 18,7 milioni di euro lordi, una media di circa 3,74 milioni l’anno. Il record si è toccato nel 2013-2014 con la cessione di Cavani per 64 milioni di euro. In quell’occasione il Cda si mise in tasca oltre 5,5 milioni di euro. L’anno scorso il Cda del Napoli si è spartito un milione di euro. Tutto bene? Mica tanto. Il bilancio 2014-2015, infatti, si è chiuso con una perdita di 13 milioni di euro. E’ stato il primo deficit di bilancio da quando il Napoli è tornato in Serie A. Un dato che dovrebbe far riflettere. Una società in perdita non dovrebbe dare dividendi al Cda, ma siamo in Italia e tutto è lecito. Il bilancio 2015-2016 si è chiuso il 30 giugno 2016, ma ancora non si conoscono i dati. Molto probabilmente ci sarà un nuovo deficit, anche se inferiore rispetto al 2014-2015. L’unica cosa certa è che la cessione record di Higuain sarà messa in bilancio in questo esercizio, vale a dire la stagione 2016-2017. Una domanda sorge spontanea: il Cda del Calcio Napoli quanto intascherà? Facile immaginare che sarà battuto il record del 2013-2014. Ecco spiegato perché il De Laurentiis si diverte facendo rafting sul fiume Noce. Il Calcio Napoli è la gallina dalle uova d’oro per il presidente.

Nessun commento:
Write commenti

I commenti non inerenti al post, pieni di spam o diffamatori verranno cancellati senza ulteriori avvisi.

Iscriviti alla Newsletter

Ricerca personalizzata