Ricerca personalizzata

Archivio

2 febbraio 2017

Firmato accordo migranti Italia-Libia

Paolo Gentiloni e Fayez al SerrajAccordo sui migranti firmato tra il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, e il premier libico Fayez al Serraj. A Palazzo Chigi è stata raggiunta l’intesa con il Memorandum sulla cooperazione nel campo dello sviluppo del contrasto all’immigrazione illegale, al traffico di esseri umani, al contrabbando e al rafforzamento delle frontiere tra Libia e Italia.

“Si conferma un’amicizia e una collaborazione che si è manifestata in questi mesi attraverso l’impegno del governo italiano su diversi fronti. Serve anche impegno UE”. Questo è quello che ha detto il premier italiano Gentiloni. L’intesa non intacca la sovranità della Libia. L’accordo, che verte sulla protezione dei confini sud della Libia da dove passano migliaia di disperati, traccia le modalità per la lotta a un fenomeno che rappresenta un crimine contro l’umanità. Il premier libico Serraj ha dichiarato: “Non è vero che consentiremo l’ingresso della missione navale europea Sophia nelle nostre acque territoriali. Vogliamo un comando unico congiunto per ammodernare la flotta libica perché possa svolgere il suo ruolo nelle acque libiche”. L’incontro è avvenuto alla vigilia del vertice europeo a Malta che avrà al centro il tema dell’immigrazione. “L’obiettivo principale è di fermare i flussi di migranti irregolari dalla Libia. E con la cooperazione tra Italia e Libia questo è a portata di mano”. Così il presidente UE Donald Tusk.

Nessun commento:
Write commenti

I commenti non inerenti al post, pieni di spam o diffamatori verranno cancellati senza ulteriori avvisi.

Iscriviti alla Newsletter

Ricerca personalizzata