Ricerca personalizzata

Archivio

15 giugno 2017

Acconto Tasi e IMU si versa entro 16 giugno 2017

Acconto Tasi e IMU si versa entro il 16 giugnoDomani circa 25 milioni di italiani verseranno l’acconto della Tasi e dell’IMU. Abolita la tassa sulla prima casa, resta infatti ancora in vigore il prelievo sulle seconde case e sugli immobili diversi dall’abitazione principale. In Italia il gettito complessivo sugli immobili è stato di 49,1 miliardi di euro nel 2016, il 6,1% in meno rispetto al livello record raggiunto nel 2015(52,3 miliardi). Lo rileva il Centro Studi ImpresaLavoro su elaborazione di dati di Corte dei conti e Confcommercio.

Il calo di 3,5 miliardi di euro registrato tra il 2015 e il 2016 è interamente attribuibile al taglio della Tasi per le abitazioni principali licenziato dal governo nella Legge di stabilità e che ha fatto passare il gettito della misura da 4,7 a 1,1 miliardi di euro. L’anno scorso la pressione fiscale ha toccato comunque valori più consistenti di quelli registrati nel 2011, con un incremento di 11,4 miliardi di euro su base annua(+30,2%). Le entrate derivanti dall’IMU restano invece stabili a 20,4 miliardi di euro su base annua. Nel 2011 valeva solo 9,2 miliardi. In crescita rispetto a cinque anni fa risulta anche il gettito derivante dalle tasse sui rifiuti, che sono passate da 5,6 a 8,4 miliardi di euro. L’imprenditore Massimo Blasoni, presidente del Centro Studi ImpresaLavoro, ha dichiarato: “La tassazione sugli immobili si tratta di una patrimoniale operata a danno di quello che molte famiglie consideravano un vero e proprio bene rifugio. Una misura che ci venne richiesta a gran voce dall’Europa e che ha prodotto effetti negativi su molti versanti: un impoverimento del patrimonio delle famiglie, la messa in ginocchio del settore dell’edilizia e una depressione dei consumi e della domanda interna”. E pensare che la Commissione europea ha consigliato all’Italia di reintrodurre la tassa sulla prima casa. Follia pura.

Nessun commento:
Write commenti

I commenti non inerenti al post, pieni di spam o diffamatori verranno cancellati senza ulteriori avvisi.

Iscriviti alla Newsletter

Ricerca personalizzata