Italia fuori dai Mondiali. Di chi la colpa?

L'Italia non si qualifica per i Mondiali in Russia. Per la prima volta dopo 60 anni l’Italia non parteciperà alle fasi finali di un Mondiale. Di chi la colpa?

L'Itala è fuori dai MondialiL’incubo è realtà. L’Italia è fuori dal Mondiale 2018 in Russia. Al Meazza di Milano finisce 0-0 il ritorno con la modesta Svezia, fatale lo 0-1 di venerdì scorso a Solna. Per la prima volta dopo 60 anni l’Italia non parteciperà alle fasi finali di un Mondiale.

Il fondo non si è toccato ieri, ma parte da lontano. Negli ultimi due Mondiali l’Italia è stata eleminata ai gironi. In Sudafrica la squadra campione in carica ha collezionato due pareggi e una sconfitta con la modesta Slovacchia. Il Mondiale in Brasile era partito bene con una bella vittoria contro l’Inghilterra, ma poi sono arrivate due sconfitte con il modesto Costarica e l’Uruguay. Il sistema calcio in Italia è da rifondare. La prima operazione da fare è salutare Giampiero Ventura, ringraziarlo per l’impegno che ci ha messo ma dimenticare al più presto la sua gestione. L’esperienza da CT si è rivelata più grande di lui, quindi c’è da trovare un sostituto che sappia allenare senza “fissazioni” su un modulo di gioco. Ma non basta. Vanno azzerati i vertici Federali e fare qualcosa per incentivare l’utilizzo dei calciatori italiani(nativi e naturalizzati). Il fallimento degli ultimi 3 Mondiali, infatti, è anche una conseguenza delle squadre di club con troppi calciatori stranieri. Le società non investono più nei vivai, preferiscono pescare all’estero, in paesi più poveri, dove calciatori già pronti costano poco.

Chi sceglie il nuovo CT?

L’allenatore della Nazionale viene scelto dal presidente della Federazione Italiana Giuoco Calcio(FIGC). Carlo Tavecchio, ha convocato per domani, a Roma, una riunione con le componenti federali. E’ lui che ha scelto Antonio Conte nel 2014 e Ventura due anni dopo. Ma un presidente la cui Nazionale non centra un Mondiale a 32 squadre ha una sola via per far dimenticare la macchia: dare le dimissioni. Chi potrebbe essere il nuovo CT? L’unica scelta “facile” e di qualità è Carlo Ancelotti. L’ex allenatore del Milan è stato esonerato dal Bayern Monaco all’inizio di questa stagione e attualmente è a riposo retribuito. Si parla anche del ritorno di Conte, ma difficilmente il Chelsea lo libererà. C’è anche un’altra possibilità. In attesa della fine dei campionati, verrebbe probabilmente nominato tecnico ad interim l’attuale CT dell’Under 21 Luigi Di Biagio e soltanto a estate inoltrata sarebbe ufficializzato l’accordo con il nuovo allenatore.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Il diritto ai vaccini della Lorenzin

E’ morta Dolores O’Riordan dei Cranberries

Oxfam: L’1% più ricco possiede più ricchezze di tutto il resto dell’umanità

Comune Napoli offre 5 mila euro ai Rom per lasciare Auditorium di Scampia

La fake news sul manifesto di Forza Italia

Ministro Minniti istituisce ministero della Verità contro fake news