Ricerca personalizzata

Archivio

Followers

24 giugno 2014

Renzi: Mille giorni per fare le riforme

Matteo RenziMatteo Renzi ha parlato alla Camera sul vertice UE di giovedì e venerdì e sul semestre europeo a guida italiana che inizierà a luglio. Dopo gli 80 euro e il 40%, il premier ne ha inventata un’altra: i mille giorni. Renzi ha capito che le riforme non si possono fare in 100 giorni come aveva detto a febbraio, per questo motivo ha chiesto più tempo: dal primo settembre 2014 al 28 maggio 2017.

Il segretario del Partito Democratico continua a fare proclami senza affrontare i veri problemi(esodati, disoccupazione e vincoli UE) del Paese. La questione principale: nel 2015 dove prenderà i soldi per il Fiscal Compact? Senza contare che un’altra mazza potrebbe arrivare ad ottobre con la pubblicazione degli stress test alle banche. Se i risultati saranno negativi, lo Stato dovrà sborsare l’1% del PIL(pari a 15 miliardi di euro). Ma torniamo alle parole in libertà del premier. Renzi ha detto: “L’Europa non è qualcosa di altro da noi. L’Europa sarà quello che saremo in grado di costruire. Portiamo in Europa una Italia forte. L’Unione Europea non può vivere solo di cavilli, vincoli e parametri. L’Europa deve cambiare, pensando ai cittadini, a intervenire su emergenze come l’immigrazione e la disoccupazione”. Non resisterò ai 1000 giorni di dittatura di Renzi.

Nessun commento:
Write commenti

I commenti non inerenti al post, pieni di spam o diffamatori verranno cancellati senza ulteriori avvisi.

Iscriviti alla Newsletter

Ricerca personalizzata