Ricerca personalizzata

Archivio

Followers

6 luglio 2014

Napoli: Crollo in Galleria Umberto, grave un 14enne

Crollo in Galleria Umberto IUn ragazzo di 14 anni è rimasto gravemente ferito a Napoli da un pezzo di cornicione, sgretolatosi dalla facciata della Galleria Umberto I, in via Toledo. Il 14enne, residente a Marano, stava passeggiando con alcuni amici quando è stato travolto dai detriti.

Sul posto carabinieri e vigili del fuoco, che hanno messo in sicurezza l’area. Chiusa al transito dei pedoni fino a giovedì via Toledo. Il ragazzo è stato trasportato all’ospedale “Loreto Mare”, dove è attualmente ricoverato in rianimazione ed è in condizioni gravissime. La diagnosi dei medici parla infatti di “schiacciamento polmonare e trauma cranico”. Attualmente Salvatore è in coma farmacologico. Un commerciante della zona ha dichiarato: “Una tragedia annunciata purtroppo. E’ da troppo tempo che tra via Toledo e la galleria Umberto assistiamo a questi eventi drammatici”. Napoli è una città che cade a pezzi.

Tutto ha inizio nel 2006, quando  una giovane donna viene colpita da un palo della luce che crolla mentre passa su via Caracciolo.  Gli anni passano e i pericoli aumentano. Il Ponte di Chiaia perde pezzi da anni ma l’unico intervento effettuato è una rete che protegge i passanti. Nel 2013 in via Aniello Falcone un pino cede di schianto e va a centrare una automobile. Una donna, madre di famiglia, muore schiacciata. Pochi mesi fa, un albero è caduto nella pineta del rione Monterosa a Scampia. Solo la fortuna ha evitato il peggio. Questi sono i risultati di un’amministrazione comunale disastrosa, che butta soldi in eventi pseudo culturali o festicciole per i gay senza risolvere i problemi della città. De Magistris ha fallito.

Nessun commento:
Write commenti

I commenti non inerenti al post, pieni di spam o diffamatori verranno cancellati senza ulteriori avvisi.

Iscriviti alla Newsletter

Ricerca personalizzata