Ricerca personalizzata

Archivio

Followers

14 gennaio 2015

Renzi: Terrore aumenta ricchezza degli italiani

Matteo RenziIeri(13 gennaio), in occasione del suo discorso di chiusura del semestre di presidenza italiana dell’Unione Europea, il premier Matteo Renzi ha fatto l’ennesimo monologo con balle grosse quanto una nazione. Sul web(e non solo) stanno facendo molto discutere le dichiarazioni sulla ricchezza netta delle famiglie italiane.

Renzi ha dichiarato: “L’Italia ha il terzo debito pubblico al mondo, 2 triliardi di euro. Ma nessuno sottolinea che ha il primo risparmio privato, 4 triliardi di euro. Quando i deputati 5 Stelle dicono che le famiglie italiane si stanno impoverendo, cozza con la realtà: le famiglie italiane hanno visto crescere il loro risparmio da 3,5 triliardi nel 2012 a 3,9 triliardi di euro del 2014”. Il premier gelataio ha aggiunto: “E’ accaduto questo perché l’economia italiana vive una fase di terrore e preoccupazione. Arriviamo al paradosso che in questi mesi l’Italia ha visto aumentare i propri risparmi e i propri denari. Le famiglie si stanno paradossalmente arricchendo perché hanno preoccupazione e paura. La realità piano piano si impone”.

Anche una balla detta 100 volte piano piano si trasforma in una notizia vera. Questo è quello che fanno il bimbominkia Renzi ei suoi seguaci. Il premier gelataio non tiene conto del fatto che non solo, come dice Bankitalia, la ricchezza delle famiglie è diminuita dell’8% negli ultimi anni, ma è vero che la crisi non è per tutti: c’è chi in questi anni ha aumentato la propria ricchezza e chi invece è diventato decisamente più povero. In pratica, nel nostro Paese è aumentata la diseguaglianza come ha scritto l’OCSE lo scorso giugno. Secondo l’Istat, l’incidenza di povertà assoluta è passato dal 6,8% del 2012 al 7,9% del 2013. Siamo passati dai ristoranti sempre pieni di Silvio Berlusconi agli italiani si stanno arricchendo del fuffatore automatico. Ma quando ci svegliamo? Un idiota formato premier.

Nessun commento:
Write commenti

I commenti non inerenti al post, pieni di spam o diffamatori verranno cancellati senza ulteriori avvisi.

Iscriviti alla Newsletter

Ricerca personalizzata