Ricerca personalizzata

Archivio

Followers

13 agosto 2016

Frontex: A luglio +12% migranti in Italia

Migranti a MilanoIl caso migranti continua ad essere il tema più discusso sui media e non solo. A Milano non avevano più posti per accogliere questi poveracci e hanno deciso di ospitarli nelle caserme. Perché il sistema di accoglienza italiano è andato in tilt? I motivi sono due.

Il primo è il blocco delle frontiere attuato dalla Francia e dalla Svizzera per evitare che i migranti sbarcati in Italia possono varcare il confine del nostro Paese. Non sono razzisti, applicano semplicemente la legge. Il caos migranti, infatti, è causato dal Trattato di Dublino, che obbliga un rifugiato a rimanere nel primo Paese di arrivo. Questo significa che se arrivano in Italia per ragioni geografiche di vicinanza all’Africa devono rimanere nel nostro Paese anche se non vogliono. Ma non finisce qui. L’emergenza è stata creata anche dal servilismo di Matteo Renzi verso l’Unione Europea. Il nostro “caro” premier ha assecondato i “capricci” dei tedeschi e degli austriaci versando 300 milioni di euro alla Turchia per chiudere la rotta dei Balcani. In totale l’UE ha regalato 3 miliardi di euro a Erdoğan per fare il lavoro sporco al posto nostro.

Il risultato è sotto gli occhi di tutti: la rotta del Mediterraneo è tornata di moda e l’Italia non riesce più a gestire l’ondata migratoria. Nel mese di luglio, gli sbarchi di migranti in Italia sono aumentati del 12% rispetto allo stesso mese 2015. Lo riporta l’agenzia europea Frontex. Il mese scorso sono arrivate sulle nostre coste circa 25.300 persone. Il nuovo incremento porta a 95.000 il numero dei migranti arrivati nei primi sette mesi del 2016, un dato in linea con la cifra registrata nello stesso periodo del 2015. L’Italia ha una quota migranti previsto nell’anno tra i 130.000 e i 150.000. Nel Mediterraneo orientale, a luglio il flusso ha registrato un -97%, con solo 1.800 persone intercettate tra Turchia e Grecia. L’Italia è ormai lasciata sola, grazie anche alla lungimiranza del premier Renzi.

Nessun commento:
Write commenti

I commenti non inerenti al post, pieni di spam o diffamatori verranno cancellati senza ulteriori avvisi.

Iscriviti alla Newsletter

Ricerca personalizzata