Ricerca personalizzata

Archivio

20 ottobre 2014

Renzi ospite di Barbara D’Urso per plagiare le casalinghe

Barbara D'Urso e Matteo Renzi“Dal 1° gennaio del 2015 daremo gli 80 euro non solo a chi prende meno di 1.500 euro al mese ma anche a tutte le mamme che fanno un figlio per i primi tre anni”. E’ l’ennesima promessa fatta da Matteo Renzi. nel corso di “Domenica Live”, il programma di Canale 5 condotto da Barbara D’Urso.

Questo “regalo” dovrebbe servire per rilanciare le nascite in Italia. Peccato che sarà fallimentare come gli 80 euro dati ai privilegiati(quelli che un lavoro già ce l’hanno). Il motivo? Con 80 euro al mese non compri nemmeno i pannolini. Una coppia ha bisogno di tutele e di un lavoro, non di una mancia elettorale. Ma la promessa di Renzi non è stata fatta a caso: il programma della D’Urso è seguito soprattutto da casalinghe con livello culturale medio-basso e che non capiscono nulla di politica. E’ lo stesso elettorato che per anni si è fatto abbindolare dalle promesse di Silvio Berlusconi.

Ma ciò che fa più rabbia è la presa per i fondelli continua fatta da Renzi. Il premier ha detto: “Mi hanno detto che ho dato gli 80 euro solo per prendere i voti, ora li daremo a chi non vota per 18 anni”. Peccato che votano i genitori. Ma torniamo agli 80 euro. Si tratta di mezzo miliardo destinato alle famiglie. Il bonus, riferiscono fonti di governo, riguarderà i redditi fino a 90 mila euro. Capito? Diamo i soldi anche ai “piccoli” ricchi. Intanto un italiano su 10 vive in povertà assoluta. Renzi è solo la versione stupida di Berlusconi. Dal berlusconismo al renzismo il passo è breve.

Nessun commento:
Write commenti

I commenti non inerenti al post, pieni di spam o diffamatori verranno cancellati senza ulteriori avvisi.

Iscriviti alla Newsletter

Ricerca personalizzata