Ricerca personalizzata

Archivio

26 dicembre 2016

La discarica nei giardini della principessa Iolanda

Giardini della Principessa IolandaLa bellissima scalinata che vedete nella foto si trova a Capodimonte, nel comune di Napoli. Il luogo è denominato giardini della principessa Iolanda e quella scalinata è un ponte culturale che collega le Catacombe di San Gennaro con la Reggia e il Museo di Capodimonte. E’ un percorso quasi obbligato per i turisti che visitano Napoli.

L’amministrazione comunale punta tutto sul turismo, questo significa che dovrebbe salvaguardare e valorizzare il patrimonio presente a Napoli. Si scopre invece che si tira a campare lasciando nel degrado vari percorsi e siti storici, un esempio sono proprio i giardini della principessa Iolanda. Ho scoperto questo scempio il 30 dicembre 2013. Nella parte più interna c’era una distesa di rifiuti che faceva sembrare la zona ad una mini discarica a cielo aperto. Come stanno le cose a 3 anni di distanza? Alfredo Di Domenico(meglio noto come Bukaman) ha visitato nuovamente la zona dopo la denuncia fatta lo scorso settembre. Come potete vedere dalla foto e dal video allegato, non è cambiato nulla.

Discarica nei giardinetti della principessa Iolanda

Il supereroe ha dichiarato: “I giardini della Principessa Iolanda sono un luogo di grande interesse storico, correvano turisti da ogni parte del mondo. Ma ora di giardino è rimasto ben poco. Anzi è rimasto solo un grande degrado. Sono diventati una gigantesca discarica. L’amministrazione comunale si adoperi per ridare lustro a questo sito storico, intervenendo immediatamente”. Non si può che dar ragione a Bukaman. Lo spettacolo è a dir poco indecoroso, soprattutto per una città che ha puntato tutto sul turismo. Quei rifiuti giacciono lì da chissà quanto tempo, nell’incuria generale. Il Comune di Napoli aspetta che un privato adotti la zona? Dimenticavo. Il sindaco De Magistris è troppo impegnato a festeggiare l’impalcatura(ops Nalbero) sul lungomare liberato.

Pubblicato da Alfredo Di Domenico su Domenica 25 dicembre 2016

Nessun commento:
Write commenti

I commenti non inerenti al post, pieni di spam o diffamatori verranno cancellati senza ulteriori avvisi.

Iscriviti alla Newsletter

Ricerca personalizzata