Ricerca personalizzata

Archivio

10 dicembre 2016

Il posto di ognuno

Il posto di ognunoIl posto di ognuno” è un libro di Maurizio De Giovanni e pubblicato da Einaudi. L’autore è nato a Napoli nel 1958. Nel 2005 partecipa ad un concorso indetto da Porsche Italia riservato a giallisti emergenti presso il Gran Caffè Gambrinus. Inventa quindi un racconto ambientato nella Napoli degli anni ‘30 intitolato “I vivi e i morti”. Il racconto è la base di un romanzo edito da Graus Editore nel 2006, “Le lacrime del pagliaccio”, poi riedito l’anno dopo con il titolo “Il senso del dolore”: ha così inizio la serie di inchieste del commissario Luigi Alfredo Ricciardi.

Il posto di ognuno” arriva in libreria nel 2009 ed è la terza opera dello scrittore napoletano. La Napoli nell’epoca del fascismo fa da sfondo alle indagini del commissario Ricciardi. In una torrida domenica di agosto del 1931, le strade sono ancora invase dai profumi e dall’ebrezza della festa dedicata alla Madonna che, nella sua allegria e spensieratezza, non ha dato modo a nessuno d’accorgersi dell’omicidio della duchessa Adriana Musso di di Camparino, personaggio molto in vista nelle alte sfere napoletane, la quale dopo un matrimonio d’interesse con il vecchio duca malato, non ha mai tenuto nascosta la sua bellezza e la sua relazione con il noto giornalista Mario Capece. Personaggio ambiguo senza alcun dubbio ma, chi voleva vederla morta? Anche stavolta saranno le ultime parole pronunciate dalla vittima a far partire l’indagine che condurrà il commissario Ricciardi a scoprire una Napoli riarsa e poco conosciuta, abitata da personaggi inquietanti che tenteranno di ostacolare il suo lavoro.

C’è il brigadiere Raffaele Maione un po’ ingrassato, tanto che si è messo a dieta per apparire più bello alla moglie e poi c’è Enrica Colombo, una presenza silenziosa, non appariscente, ma capace di dare luce a una notte e a un’intera vita. A complicare tutto c’è l’arrivo inaspettato di una donna lontana ed antica, già conosciuta nel primo libro di De Giovanni. “Il posto di ognuno” è un romanzo che a tratti è poesia nelle descrizioni, che fa immergere il lettore nell’afa di agosto gettandolo poi in fredde cronache nere, in un alveare di sospettati e di moventi per l’omicidio che, solo grazie alle doti di Ricciardi potrà esser smascherato. Maurizio De Giovanni attraverso la sua opera ci regala uno spaccato di una Napoli dell’epoca fascista caratterizzata da miseria e nobiltà che si intersecano abilmente regalandoci un trattato umanistico e sociologico di sicuro spessore. Anche in questa storia, il commissario Ricciardi “manipola” la verità finale per fare giustizia sostanziale e non solo formale.

Nessun commento:
Write commenti

I commenti non inerenti al post, pieni di spam o diffamatori verranno cancellati senza ulteriori avvisi.

Iscriviti alla Newsletter

Ricerca personalizzata