Ricerca personalizzata

Archivio

20 aprile 2017

E’ efficace il vaccino contro il papilloma virus?

Un'adolescente fa il vaccinoIl papilloma virus(HPV) è stato collegato all’insorgere del tumore al collo dell'utero. Per prevenirlo l’Italia è stata il primo paese in Europa ad introdurre il vaccino anti-papilloma virus, tra i più costosi in età pediatrica. Ma le segnalazioni sulle reazioni avverse causati dal vaccino anti HPV sono state correttamente valutate? E’ la domanda che si è fatta il programma “Report” nella puntata del 17 aprile 2017.

La cosa ha fatto indignare Matteo Renzi e i suoi seguaci del Partito Democratico. Qualche “mente geniale” ha scritto che Report non ha fatto servizio pubblico e andrebbe chiuso. La verità è un’altra. Il programma di Rai 3 non ha mai messo in dubbio l’utilità dei vaccini né ha fatto alcuna campagna contro. Sigfrido Ranucci, giornalista e conduttore di Report, ha dichiarato: “I vaccini sono utilissimi, rappresentano la scoperta più importante per la prevenzione negli ultimi 300 anni. Io stesso mi vaccino e ho fatto vaccinare mia figlia”. Report ha parlato di come funziona la farmaco-vigilanza. Entro 36 ore le eventuali reazioni avverse ai vaccini vanno segnalate, ma questo non sempre accade e lo dimostrano alcune testimonianze. La trasmissione ha menzionato il reclamo presentato da alcuni scienziati danesi, relativo al vaccino contro il papilloma virus, che è stato accolto dal Mediatore europeo, un organo pubblico che ha il compito di vigilare anche sui metodi con cui entrano sul mercato i vaccini.

Che cos’è il papilloma virus?

Il papilloma Virus Umano o HPV(acronimo di “Human Papilloma Virus”) è un virus appartenente alla famiglia dei Papillomaviridae. Le infezioni da HPV sono estremamente diffuse e possono causare anche malattie della cute e delle mucose. Gli HPV si contraggono tramite contatto diretto(sessuale, orale e cutaneo) o in luoghi poco puliti(ad esempio bagni pubblici non disinfettati a norma). Sono 120 i ceppi del papilloma virus. Tredici quelli più pericolosi che dopo una latenza di circa 20-30 anni, possono causare lesioni, che solo nell’1% dei casi si trasformano in tumore. Contro questo virus esiste però, da 11 anni, un vaccino che è in grado di prevenire migliaia di potenziali decessi. I vaccini presenti sul mercato sono: il Cervarix, prodotto dalla Glaxo. Protegge contro 2 dei tredici tipi più pericolosi. E il Gardasil, di Merck e Sanofi Pasteur, che estende l’immunità a 9. Questo significa che gli altri 4 ceppi pericolosi possono essere beccati anche se si è vaccinati. Silvio Garattini, farmacologo, ha dichiarato: “Il vaccino HPV che agisce contro il virus è efficace, però ancora non sappiamo quanto poi, effettivamente, il suo risultato finale lo sia. Per vedere se i tumori diminuiranno ci vorranno anni”. L’unica trasmissione della Rai che andrebbe chiusa è “Agorà”.

Sono 120 i ceppi del virus papillona. Il vaccino protegge solo da 9 ceppi

Pubblicato da Maxso Magazine su Giovedì 20 aprile 2017

Nessun commento:
Write commenti

I commenti non inerenti al post, pieni di spam o diffamatori verranno cancellati senza ulteriori avvisi.

Iscriviti alla Newsletter

Ricerca personalizzata